Naya Rivera, si cerca il corpo: “Nulla fa pensare a un suicidio”

11/07/2020 di Emanuela Longo

Dallo scorso mercoledì 8 luglio, giorno della scomparsa di Naya Rivera, le operazioni di ricerca non si sono mai fermate ma semmai si sono trasformate. Se, infatti, inizialmente si trattava di operazioni di salvataggio, adesso si sono tramutate in azioni atte al recupero del corpo. Presunto cadavere che però, se fosse confermata tale fatalità drammatica, potrebbe non essere mai rinvenuto.

Naya Rivera, si cerca il corpo: autorità escludono suicidio

Naya Rivera

Il fondale del lago Piru in cui è avvenuta la tragica scomparsa di Naya Rivera, infatti, è pieno di arbusti e questo potrebbe rendere complicato, se non addirittura impossibile, un eventuale recupero del corpo.

La Contea di Ventura intanto ha impegnato numerosi uomini e mezzi, tra cui elicotteri e droni, finalizzati alle ricerche dell’attrice e star di Glee ma la conformazione del lago e la sua profondità sta rendendo complesse le operazioni.

Al momento sono numerose le ipotesi che girano sui social circa la sua tragica fine e sugli ultimi attimi di vita della 33enne. Teorie alimentate nelle ultime ore anche da un nuovo video che immortalerebbe una moto d’acqua nel luogo della tragedia. Tra le varie ipotesi è stata a lungo battuta quella del suicidio, che però le autorità avrebbero smentito. A parlare è stato il sergente Kevin Donoghue a People:

Abbiamo intervistato suo figlio e non c’è niente delle sue parole che suggerisca che si tratti di suicidio. Quello che abbiamo appreso finora ci porta a dire che si sia trattato di un incidente.

A smentire la tesi del suicidio anche le parole di una fonte che a Enews! ha dichiarato:

Era riuscita finalmente a far funzionare il sistema dell’affidamento congiunto e sembrava veramente felice. Era entusiasta per un nuovo inizio quest’anno.

Il figlio Josey di 4 anni era da solo nell’imbarcazione quando sono giunti i soccorsi. Adesso si trova con il padre Ryan Dorsey, attualmente sotto choc per la scomparsa della sua ex.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI