Nadia Toffa morta, l’addio dei colleghi de Le Iene: da Ilary Blasi a Nicola Savino

13/08/2019 di Emanuela Longo

Il sito Le Iene oggi, nel giorno della morte di Nadia Toffa, ha deciso di dedicare l’intera home alla giornalista e conduttrice 40enne scomparsa. “E forse ora qualcuno potrebbe pensare che hai perso, ma chi ha vissuto come te, NON PERDE MAI“, si legge entrando nel portale. Nadia, con la sua scomparsa, ha cambiato tutto. Ha cambiato per sempre la storia de Le Iene ed ha cambiato, in qualche modo, anche coloro che hanno avuto l’onore di lavorare con lei. I primi a darne la triste notizia, questa mattina, sono stati proprio i suoi colleghi, tramite i profili ufficiali social della trasmissione. Ma nelle passate ore, sono stati numerosi i messaggi degli stessi inviati e conduttori che hanno voluto rivolgere il loro saluto a Nadia Toffa sui social.

Nadia Toffa, il saluto dei colleghi de Le Iene

“Tanti ricordi tante serate e tante risate… così voglio ricordarti cara Nadia, ti abbraccio forte come in questa foto”, ha scritto Ilary Blasi postando uno scatto su Instagram che la vede insieme alla guerriera bresciana. “Come potrò dimenticare il coraggio,l’allegria,la tua faccia sempre vicinissima? Buon viaggio guerriera”, il saluto commosso di Nicola Savino.

“Chi ti conosceva non scorderà mai la tua risata. Forte, contagiosa, dirompente. Ti rappresentava alla perfezione. Non si può ridere di tutto e di tutti, ma ci si può provare. Lo ha detto Nietzsche. Tu lo hai fatto nel momento peggiore, ti ho ammirato. Questo è il primo pensiero quando mi parlano di te. Ciao Nadia”, ha scritto Stefano Corti. “Ciao Nadia! Grazie”, ha aggiunto il collega Alessandro Onnis.

“Ciao piccola mia… continueremo tutti ad amarti ed ammirarti”, il pensiero di Matteo Viviani, mentre Nina Palmieri ha scritto: “Eri (e sei!) forza e luce… È stato un onore. Ciao Toffa, mancherai tanto”. Non poteva mancare Giulio Golia: “Mi dicevi sempre che ero il tuo “orso buono”, quante litigate ci siamo fatti ma finivano sempre con un abbraccio ,come una vera famiglia. Eri uno scricciolo cazzut* ma ,allo stesso tempo ,affettuosa e dolce ,sempre pronta ad affrontare una nuova sfida. Mi mancherai tanto ,nulla sarà uguale ti porterò sempre nel mio cuore. Il tuo orso buono”.

Filippo Roma l’ha ricordata così: “Troppo breve e’ stato il cammino con te, ma bello e indimenticabile…. ciao Nadiuccia”. Ecco il messaggio di Roberta Rei: “ciao super Toff, grazie per tutto quello che mi hai insegnato. Io spero sia pieno di girasoli lì”. Mentre Veronica Ruggeri: “Grazie per i consigli, per i messaggini dopo le puntate, grazie per esserci stata. Mancherai sempre”.

“Eravamo in redazione. Io, ancora incredulo, ero appena entrato in squadra a Le iene. Tu, già monumento della tv, ti aggiravi con una semplicità unica per i corridoi di Mediaset come se fossero quelli del liceo. Mi sono detto “Ma quella è la Toffa!”. Non ho fatto nemmeno in tempo a pensarlo che subito sei venuta a presentarti dandomi il benvenuto. Come si fa nelle grandi famiglie. Dopo pochi giorni i primi consigli, le pacche sulle spalle, le telefonate prima di andare a girare un servizio. E poi i messaggi dopo ogni puntata, i racconti, le risate. La tua grande disponibilità a dare consigli anche all’ultimo della classe. Rimpiango di aver trascorso poco tempo con te. Anche se mi è bastato per apprezzare ed ammirare la tua forza, il tuo coraggio, la tua grinta, la tua intraprendenza. Ciao, Nadiuzza. Grazie per il tuo esempio. Ci manchi già tantissimo”, il saluto di Silvio Schembri.

Toccante il messaggio di Antonino Monteleone: “Quando sono arrivato a @redazioneiene mi sentivo piccolo piccolo in mezzo ai giganti. Hai lanciato il mio primo servizio e pochi giorni dopo, incontrandoci per la prima volta, mi hai stretto in un abbraccio e fatto sentire parte di questa famiglia eccezionale. Il tuo incoraggiamento, ogni tua parola, sprigionava il meglio di me. Il meglio di noi. Poi il buio e la luce si sono alternati. Eri felice l’ultima volta che abbiamo passato del tempo assieme. C’era anche la tua mamma. Al ristorante abbiamo ordinato tutto il menù: volevi assaggiare tutto! Eri di ritorno dal @quirinale e l’incontro col Presidente ti aveva rallegrata! Nadia ti sei quasi seduta sulle sue gambe, ti rendi conto? 🙂 È lo stesso giorno in cui hai deciso di prendere la cagnolina che hai chiamato in modo buffo “Totò”. Non vi siete più separate. Eri fatta così. Niente ti impediva di prenderti tutto ciò che incontravi per la tua strada. E mai una riserva ha trovato ospitalità nel tuo cuore. Mai ho conosciuto un essere umano con la tua stessa energia. Nessun contenitore di gioia più grande. E con un dolore nell’anima che non so capire, figuriamoci spiegare, mi accorgo che ogni ricordo di te è un inno alla vita. Addio Nadia. Ti sia lieve la terra”.

“Ciao Nadia”, il semplice saluto di Luigi Pelazza. Ed ancora Nicolò De Devitiis: “chi ha vissuto come te, non perde mai”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

#Repost @mediasetplay • • • • • • Oggi #Mediaset cambia la sua programmazione per ricordare @NadiaToffa, mancata questa mattina dopo una lunga battaglia contro un tumore. In access prime-time, al posto di “Paperissima Sprint”, #Canale5 e #Italia1 trasmetteranno in simulcast l’ultima intervista che Nadia aveva rilasciato a Silvia Toffanin per @verissimotv, intervista che sarà inoltre riproposta su #Rete4 in seconda serata. Infine su Italia1, alle ore 19.00, “Studio Aperto Mag” il magazine del tg, sarà interamente dedicato alla “dolce guerriera”, così come hanno voluto ricordarla questa mattina @redazioneiene nel loro post. Ciao Nadia. ❤️

Un post condiviso da Blogtivvu.com – Gossip e TV (@blogtivvu_com) in data:

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI