Nacho Vidal, pornoattore arrestato per omicidio: dopo rito sciamanico con veleno di rospo morì un uomo

06/06/2020 di Emanuela Longo

Nacho Vidal

Ha causato sgomento la notizia di alcuni giorni fa sull’arresto di Nacho Vidal, noto pornoattore accusato di omicidio colposo. Le accuse a carico della star di film a luci rosse sono gravissime. Stando a quanto riferito da Il Fatto Quotidiano che cita El Pais, l’attore sarebbe coinvolto nella morte di un uomo, il fotografo José Luis Abad avvenuta la scorsa estate a Enguera proprio nella casa di Vidal.

Nacho Vidal, pornoattore arrestato per omicidio colposo

Secondo quanto emerso dalle indagini, la vittima avrebbe preso parte ad un rito sciamanico durante il quale avrebbe inalato veleno di rospi allo scopo di uscire da una tossicodipendenza. Qualcosa però sarebbe andata storta.

L’inalazione si sarebbe rivelata letale per il fotografo, secondo l’autopsia morto per arresto cardiaco proprio a causa della grande quantità di veleno di rospo inalato.

Il pornoattore Nacho Vidal sarebbe stato arrestato lo scorso 29 maggio e stando a quanto reso noto dal giornale spagnolo avrebbe fatto registrare il rito con uno smartphone. Questa sarebbe stata proprio una delle prove principali nell’ambito delle indagini realizzate dalla Guardia Civil.

Oltre a lui sono stati raggiunti dalla medesima accusa di omicidio colposo anche due membri del suo entourage. Fanpage chiarisce però che dopo il suo arresto Vidal è stato rilasciato senza misure restrittive.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI