Morgan parla di Bugo, fa una proposta ad Amadeus e lascia tutti sotto choc: “Qualcuno vuole farmi del male”

26/04/2020 di Valentina Gambino

Morgan parla di Bugo e fa una proposta ad Amadeus

Morgan in collegamento con Domenica In e Mara Venier, è intervenuto su numerosi aspetti della sua carriera ed anche dell’attuale situazione in Italia, con l’emergenza sanitaria da Coronavirus che ci sta costringendo a casa ormai da diverso tempo. Poi ha nuovamente detto la sua su Sanremo 2020 e Bugo.

Morgan parla di Bugo e fa una proposta ad Amadeus

Eravamo liberi, erano bei tempi. Alla luce di tutto quello che sta succedendo, tutto questo è ridicolo. Quegli otto versi che ho inventato prima di salire sul palco, dicono la verità. Avrei potuto parlare direttamente con Bugo ma lui non voleva ascoltare. Mi diceva: ‘Stai zitto’, ‘Taci’. Per due mesi, il suo staff mi ha fatto bullismo. Non ne potevo più. Ho usato il mio mezzo di comunicazione per esprimere quello che avevo nel cuore e questo non è stupido, è la prima volta che succedeva. In realtà, dovrebbe essere sempre così.

Propongo ad Amadeus, visto che lui farà il prossimo Sanremo, di fare anziché la serata delle cover, quella del gesto poetico. Il cantante deve dire quello che pensa all’ospite o viceversa, con la canzone. Scrivendo il suo testo. Riproporre la coppia Bugo – Morgan? Singoli, questa volta. Uno contro l’altro. Con Bugo non ci sono più messaggi, solo denunce e avvocati. Solo tribunali ormai.

“Qualcuno vuole farmi del male”

Morgan ha spiegato che per colpa dell’emergenza da Coronavirus il suo libro non è uscito ma dovrebbe arrivare in libreria a maggio. Mara Venier lo ha invitato a presentarlo a Domenica In e lui, a questo punto, ha lasciato di stucco tutti:

Se sono vivo vengo a presentare il libro. Se qualcuno vuole farmi male? Sì, sì, sì. Con tutta l’onestà e la sincerità mia, è ovvio. Quando si è sinceri, ci si tira dietro un delirio. Io sono tanto fortunato quanto sfortunato. Tutta la sfortuna deriva dalla mia sincerità.

Papà per la terza volta

Mettere al mondo un figlio in questo momento è una delle cose folli della mia vita. Una bambina che non può vedere l’esterno, deve stare sempre in casa…Lei è infastidita dalla luce del sole, ed è incredibile. Si chiama Maria Eco. Eco è una ninfa delle storie della Grecia antica. Quella di cui si innamorò Narciso. La nascita della bambina mi ha cambiato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Non mi sento bene e non mi interessa del perbenismo ipocrita dei miei colleghi che fingono che tutto sia ok, nulla è ok per quanto mi riguarda. Ciò non toglie che ci sono degli appigli e non sono certo i sorrisi falsi o le carovanate di retorica solidarietà. Essere solidali vuol dire non lasciare le persone da sole, non raccogliere soldi o fare concerti in streaming per farsi promozione. Io mi aggrappo alla musica che è l’unica cosa che non mi ha mai abbandonato a differenza dei musicisti. Amo talmente questa canzone che mi trapassa come una spada nella gola in questi giorni, e sento che parla di noi esseri umani, che viviamo questo vuoto delle nostre vite, e di ciò che avevamo creduto di essere, fino ad ora, che ci è stato tolto incomprensibilmente. Il presente è spaventoso, esattamente come quando finisce un amore che per te era ancora vivo, e non sai se rassegnarti o lottare per riavere quel che ti manca, inconsolabilmente. Il deserto che vivo mi spezza il cuore e in brevi ma intensi momenti sento ancora lo slancio che mi porta a combattere e cantare che non può finire così, nella solitudine malinconica dei ricordi, ma che il futuro esiste solo rimanendo insieme, interrompendo la distanza, ritornando ad abbracciarci, in nome dell’istinto e dello spirito naturali che nessuno può azzerare, come invece sta accadendo. L’amore va riportato nel presente, non ci sarà nulla se crediamo che il futuro tornerà a riportarci il passato, è il presente che va forzato alla vita, ora, in questo esatto momento.

Un post condiviso da Marco “Morgan” Castoldi (@morganofficial) in data:

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI