Morgan dice no al Grande Fratello Vip: “Rifiutata grossa somma di denaro”, l’indiscrezione

10/09/2020 di Emanuela Longo

Morgan

Morgan torna in Tv? A quanto pare no, o almeno non come protagonista del Grande Fratello Vip. Solo alcuni giorni fa Blogo aveva diffuso l’indiscrezione di un colloquio avvenuto tra Marco Castoldi e gli autori del reality in partenza su Canale 5 dal prossimo lunedì. Una sorta di “colloqui preparatorio”, come lo aveva definito TvBlog, specificando che non vi fosse alcuna certezza rispetto alla sua entrata nella Casa di Cinecittà. Ed a quanto pare non ci sarà nessun ingresso trionfale, almeno secondo le ultime indiscrezioni raccolte dal settimanale Oggi.

Morgan dice no al Grande Fratello Vip? L’indiscrezione

Sul nuovo numero del magazine, infatti, tra le pillole di gossip si torna a parlare proprio di Morgan e della sua possibile partecipazione alla nuova edizione del Grande Fratello Vip:

L’irriverente Morgan, 47, è sempre più richiesto in tv, specie dalle trasmissioni del Biscione. A Cologno Monzese gira voce che il cantante abbia recentemente rifiutato una grossa somma di denaro per partecipare al Grande Fratello Vip.

Niente da fare, dunque, almeno per quanto riguarda il programma condotto da Alfonso Signorini. C’è tuttavia chi chiede a gran voce il ritorno di Morgan in Tv. Nei giorni scorsi Leggo.it parlava di una petizione online sul sito Change.org per chiedere questa volta alla Rai di riportare Marco Castoldi sul piccolo schermo.

L’iniziativa si chiama “La RAI affidi a Morgan un programma tv musicale” ed i firmatari chiedono “che venga dato un programma televisivo musicale a Morgan in quanto riteniamo che sia la figura più idonea e competente in materia”.

Di fronte a tale richiesta, Morgan aveva commentato sui social:

Ringrazio le persone che l’hanno lanciata e la condivido sui miei canali ufficiali, pur non essendone promotore, perché concordo con il testo e con le motivazioni addotte, e mi sorprende piacevolmente constatare che ci siano “telespettatori e cittadini contribuenti appassionati di musica” che levano la voce per chiedere ciò che un servizio pubblico dovrebbe fornire a tutti gli utenti, ovvero rispetto e competenza. Mi unisco, sia in qualità di contribuente telespettatore che di oggetto della questione, affermando che se mai potesse succedere che questa proposta venga concretamente ascoltata, dovrò riconoscere il merito al pubblico e di quella gratitudine non farò solo tesoro, ma lavoro e impegno.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Ho appreso dell’iniziativa di raccolta di firme per spronare la Rai ad affidarmi uno spazio televisivo di divulgazione musicale. Ringrazio le persone che l’hanno lanciata e la condivido sui miei canali ufficiali, pur non essendone promotore, perché concordo con il testo e con le motivazioni addotte, e mi sorprende piacevolmente constatare che ci siano “telespettatori e cittadini contribuenti appassionati di musica” che levano la voce per chiedere ciò che un servizio pubblico dovrebbe fornire a tutti gli utenti, ovvero rispetto e competenza. Mi unisco, sia in qualità di contribuente telespettatore che di oggetto della questione, affermando che se mai potesse succedere che questa proposta venga concretamente ascoltata, dovrò riconoscere il merito al pubblico e di quella gratitudine non farò solo tesoro, ma lavoro e impegno. Morgan Link petizione nella story

Un post condiviso da Marco “Morgan” Castoldi (@morganofficial) in data:

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI