Michele Merlo, il padre: “Emma Marrone come una sorella, aveva sofferto a causa dei ‘no’ ma non mollava”

27/06/2021 di Emanuela Longo

Michele Merlo

La morte di Michele Merlo ha scosso l’Italia intera, anche chi Mike Bird – questo il suo nome d’arte – forse non lo aveva mai visto. Una morte improvvisa, sopraggiunta dopo una leucemia fulminante che si è portata via il giovane cantante 28enne reso celebre dal talent Amici nel giro di pochi giorni, senza lasciargli scampo. Oggi, mentre la Procura continua ad occuparsi di tutte le presunte responsabilità dietro quel decesso, papà Domenico lo ricorda in una straziante intervista rilasciata tra le pagine del settimanale DiPiù.

Michele Merlo, parla il padre Domenico dopo la morte

Per Domenico e Katia, genitori di Michele Merlo, il dolore è immenso. Il ragazzo era il loro unico figlio ed a parlare del grande strazio provato in seguito alla sua morte è stato proprio il padre tra le pagine del noto settimanale:

Era il nostro unico figlio e per me e mia moglie Katia non c’è più un motivo per vivere. Stiamo insieme da quaranta anni, mai avremmo immaginato di dover sostenere una prova così tremenda.

La famiglia ha deciso di dedicare al cantante una stella chiamata “Michele Mike Bird”. Il padre ha commentato:

Certe notti osservare la sua stella brillare lassù mi dà la sensazione di averlo ancora vicino. Sa, tutti possono vederla: basta digitare su Internet “stella Michele Mike Bird” e si trovano i dettagli sulla stella di nostro figlio.

Maria De Filippi ha dedicato a Michele Merlo parole molto toccanti:

Sì, Michele era grato a Maria De Filippi e ogni manifestazione di affetto per lui fa sentire meno soli me e mia moglie. Mi hanno toccato anche le parole di Emma, la sua insegnante di Amici, che è stata come una sorella: ‘Il mio cuore si è spezzato in mille pezzi’, ha detto. E poi, gli ha teneramente portato un mazzo di rose alla camera ardente. Mio figlio mancherà a tutti.

Michele era un ragazzo molto forte ma al tempo stesso estremamente fragile, come racconta il padre, che ha ricordato anche i momenti di grande sofferenza:

Pur portando Amici nel cuore e riconoscendo che gli aveva dato popolarità, ci era rimasto male per l’eliminazione. Allo stesso moto aveva sofferto per essere stato eliminato da X Factor e perché lo avevano respinto due volte dalle selezioni per il Festival di Sanremo. Le esclusioni gli avevano provocato crisi d’ansia e attacchi di panico. Ma non mollava.

Tuttavia Michele aveva compreso che lo spettacolo consuma tutto molto velocemente, ma nonostante questo era desideroso di arrivare al cuore di tutti. Ed in qualche modo, alla fine, ci è riuscito davvero.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI