Melaverde, non sarà Gabriella Carlucci a condurre la nuova edizione: “Preferisco nuove sfide”

04/08/2019 di Emanuela Longo

Melaverde

Torna questa domenica, come da tradizione poco prima di mezzogiorno, la nuova puntata in replica di Melaverde, la trasmissione in onda su Canale 5 e che farà ritorno anche nella prossima stagione. Alla conduzione, però, non ci sarà Gabriella Carlucci. Di un suo ritorno si era vociferato in passato, anche alla luce delle sue passate conduzioni, quando il programma andava in onda su Rete 4. Dal 2000 al 2010, infatti, la trasmissione ha visto al timone, oltre al volto storico Edoardo Raspelli (prima del suo addio definitivo) proprio la sorella della conduttrice di Ballando con le Stelle.

Melaverde, la nuova edizione senza Gabriella Carlucci

Gabriella Carlucci, però, ha le idee molto chiare e come rivelato in una recente intervista rilasciata al settimanale Spy, ha ammesso di non voler rifare Melaverde. Negli ultimi anni, la Carlucci si è divisa tra l’America e l’Inghilterra, dove ha condotto diverse trasmissioni dedicate alle eccellenze italiane. Ma televisivamente parlando, ha asserito di non sentirne la mancanza.

“La tv l’ho fatta in questi anni in America e in Inghilterra. Me la sono cavata bene considerando che conducevo in inglese e spagnolo”, ha spiegato. Al tempo stesso ha escluso un possibile ritorno al timone di Melaverde: “Non sono per le minestre riscaldate. Mi annoio a fare sempre le stesse cose, preferisco le nuove sfide”.

Certamente non ci sarà Edoardo Raspelli né Gabriella Carlucci nella prossima edizione di Melaverde che tornerà prossimamente con la nuova edizione. Potrebbero quindi essere riconfermati Ellen Hidding e Vincenzo Venuto, ovvero gli ultimi due conduttori prima dell’inizio delle repliche?

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI