Meghan Markle a Sanremo 2020: sogno o realtà? L’indiscrezione bomba

12/01/2020 di Emanuela Longo

Meghan Markle

Meghan Markle a Sanremo 2020 in qualità di ospite? Per Amadeus, padrone di casa e direttore artistico della kermesse musicale in partenza il prossimo 4 febbraio potrebbe rappresentare il vero colpaccio. Ovviamente al momento si tratta solo di una indiscrezione (forse una suggestione) lanciata da TrashItaliano, secondo il quale la Duchessa di Sussexche di recente ha annunciato insieme al consorte Harry il divorzio dalla famiglia reale – potrebbe davvero calcare il palcoscenico dell’Ariston. Con tutti i condizionali del caso.

Meghan Markle ospite a Sanremo 2020? L’indiscrezione

L’indiscrezione che vedrebbe Meghan Markle a Sanremo 2020 è ovviamente clamorosa. Nel rivelarla, TrashItaliano scrive:

Potrebbero esserci in corso delle trattative per portare Meghan Markle al Festival di Sanremo 2020. Nel frattempo l’attrice sarebbe già tornata in Canada, in attesa che il Principe la raggiunga. Non è ancora chiaro se la trattativa includa anche la presenza del Principe Harry.

Per sapere se in questa frase ci sia davvero un fondo di verità occorrerà attendere ancora pochi giorni, precisamente martedì 14 gennaio, quando andrà in scena la prima conferenza stampa del Festival.

Se fino a qualche tempo fa l’indiscrezione ora riportata sembrava più vicina al sogno che alla realtà, adesso, in seguito alla decisione dei duchi di Sussex di prendere le distanze e sempre maggiore autonomia da sua Maestà la Regina Elisabetta II e dalla famiglia reale intera, qualcosa potrebbe cambiare.

Intanto nelle passate ore anche il The Sun ha rivelato che il Principe Harry e Meghan Markle prenderanno parte ad una intervista esclusiva per la CBS negli Usa.

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI