Mara Venier piange in diretta a Domenica In: il video del nipotino Claudietto, “è molto doloroso”

12/04/2020 di Emanuela Longo

Mara Venier

Un inizio di Domenica In di grande commozione e che ha visto Mara Venier piangere in questa giornata di Pasqua, in diretta su Rai1. La conduttrice veneta è tornata anche oggi a tenere compagnia al suo pubblico affezionato il quale trascorrerà questo giorno di festa in casa. L’apertura è stata caratterizzata da un lungo monologo in cui Mara, visibilmente commossa, ha augurato la sua speciale Buona Pasqua a tutti coloro che da casa la stavano seguendo.

Mara Venier piange in diretta a Domenica In

Una Pasqua storica e senza dubbio particolare, quella che stiamo vivendo tutti noi, molti lontani dai propri affetti per via delle misure restrittive imposte dall’emergenza Coronavirus.

Non avrei mai immaginato, mai pensato, di passare una Pasqua così, lontani dalla nostra famiglia, dai nostri amici, dai nostri affetti più cari, lontani da tutti. Io però sono convinta che in realtà mai nessuno abbia passato una Pasqua così vicina agli altri, così uniti, così… Tutti assieme.

Mara Venier non ha nascosto la sua forte emozione mista ad agitazione, ed ha proseguito con un messaggio di speranza:

Oggi festeggiamo la Resurrezione, e speriamo che possiamo anche noi risorgere. Mi auguro che questa Pasqua sia una risurrezione per tutti noi, non soltanto per il nostro paese, l’Italia, ma anche per tutto il resto del mondo che sta soffrendo.

Voglio abbracciare virtualmente e augurare una buona Pasqua a tutto il personale medico, agli infermieri, al personale sanitario. Soprattutto, voglio abbracciare tutte le famiglie che hanno perso i loro cari e che stanno soffrendo. Sono davvero troppe.

L’emozione della conduttrice è poi proseguita alla visione del piccolo nipotino Claudietto, figlio di Paolo Capponi:

Mi capiranno certamente tutti i nonni in questo momento. Per me è molto doloroso non poter riabbracciare i miei nipoti da tempo.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI