Mara Venier, novità Domenica In: confermata per la prossima edizione ma con conduzione corale

31/05/2020 di Emanuela Longo

Mara Venier, Domenica In

Mara Venier e la sua Domenica In stanno per salutare il loro pubblico di affezionati. Sono poche le puntate che mancano alla chiusura della stagione che per la conduttrice veneta si è rivelata eccezionale. Mancano solo tre appuntamenti e poi Domenica In chiuderà i battenti per poi tornare nella prossima stagione televisiva. E nel frattempo trapelano già le prime interessanti indiscrezioni in merito al ritorno della trasmissione storica della domenica di Rai1.

Mara Venier, novità Domenica In: cosa cambia dalla prossima edizione

E’ il sito DavideMaggio.it a rendere note le prime voci sulla futura Domenica In che per il terzo anno consecutivo sarà affidata ancora una volta alla guida impeccabile di Mara Venier, signora indiscussa della domenica televisiva. La conduttrice veneta, dunque, potrà prendersi una meritata pausa preparandosi però al suo ritorno nella prossima stagione. Ma non mancheranno le novità sulla prossima edizione del programma.

Sempre secondo il sito di Davide Maggio, zia Mara dal prossimo anno non sarà da sola alla conduzione poiché sembrerebbe prendere sempre più piede l’ipotesi di una conduzione corale. In tal modo Domenica In non sarà più un programma basato unicamente sulle interviste e sui tanti ospiti ma potrebbe contenere anche diversi momenti di puro intrattenimento.

Certamente per Mara Venier quella che sta per volgere al termine è stata una stagione particolarmente difficile d Domenica In, capitata nel bel mezzo dell’emergenza sanitaria da Coronavirus e che ha messo a dura prova l’intero comparto dello spettacolo televisivo e non solo.

Dopo le indiscrezioni sulla chiusura del programma per questa stagione, è stata proprio la conduttrice a fare chiarezza annunciando la data esatta, ovvero quella di domenica 14 giugno, quando saluterà il suo pubblico per quello che, evidentemente, sarà solo un arrivederci.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI