Mara Venier saluta Donatella Rettore: “Sono felice che vada tutto bene”, ecco come sta

05/04/2020 di Valentina Gambino

Mara Venier saluta Donatella Rettore

Durante l’ultima puntata di Domenica In che si è conclusa da poco, Mara Venier al ritorno dalla pubblicità ha fermato per un attimo i collegamenti con i vari ospiti per salutare una sua carissima amica: Donatella Rettore.

Mara Venier saluta Donatella Rettore: “Sono felice che tu stia bene”

La conduttrice ha voluto mandare un caloroso saluto a Rettore: “Sono felice che tu stia bene e vada tutto bene”, ha affermato. Sì perché, come ben sapete, l’ultimo mese non è stato per niente semplice per la cantante che ha scoperto di avere un tumore.

Gli estimatori hanno scoperto che qualcosa di grave stava accadendo lo scorso 14 marzo quando Donatella Rettore ha pubblicato un tweet abbastanza esplicativo: “Mi hanno operata allo Iov, l’Istituto Oncologico Veneto, ieri hanno avuto il risultato dell’esame istologico e … non va bene. Mi debbono rioperare e in fretta”.

Tre settimane più tardi, la Rettore ha raccontato ad Eleonora Daniele durante Storie Italiane cosa è accaduto e come sta adesso:

Mi sono fatta spesso male nella mia vita, ma una cosa così pesante non mi era mai capitata. Forse neppure me ne sono resa conto benissimo, ma ringraziamo i medici che mi hanno tenuta tranquilla. Fate prevenzione. Se non avessi fatto la visita ginecologica non me ne sarei mai accorta da sola. Sembrava una cosa da togliere, perché poteva degenerare. Il 13 marzo mi hanno richiamata dicendomi di tornare perché il problema era maligno e c’era il rischio delle metastasi.

La nuova operazione è stata preceduta dal tweet che ha allarmato i fan. Adesso, per fortuna, va tutto bene:

Sono pulita, ora devo stare sotto controllo. Io ero spaventata, non sapevo se ne sarei uscita viva. Ora ogni tre mesi devo fare un controllo.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI