Mara Maionchi: “Una parolaccia ci sta sempre bene. E potrei tornare a X Factor…”

28/01/2011 di Simone Morano

Mara Maionchi

Mara Maionchi si difende da chi l’accusa di essere portatrice di un linguaggio volgare. Intervistata dal settimanale Grand Hotel, l’ex giudice di X Factor spiega:

Dicono che ho un linguaggio colorito? Non sono l’unica. Lo sanno tutti che io sono toscana, e noi toscani sin dalla nascita siamo abituati a parlare in modo diretto, dicendo pane al pane e vino al vino, senza tanti giri di parole. E Roberto Benigni allora? Comunque le bestemmie non le accetto, mi fanno schifo e lo sottolineo, ma una parolaccia ci sta sempre bene. Quando ci vuole ci vuole.

La Maionchi al settimanale diretto da Orio Buffo ha parlato anche del suo passaggio ad Amici.

Dopo quattro anni passati a X Factor, mi stavo un po’ annoiando. Ero stanca di ripetere sempre la stessa storia, come un pappagallo. Così, quando Maria De Filippi mi ha chiamata, ho accettato. Aria nuova, vita nuova, altre esperienze. Io comunque non ho abbandonato niente e nessuno. Solo, alla mia età ho fretta, per ovvi motivi, fretta di fare altre esperienze. E che non sono più una ragazzina mi pare che si capisca al volo.

La Maionchi conclude:

Io non sono nessuno, non presento, non sono autrice, non canto. So solo indovinare dischi di successo. Però se qualcuno mi desse un’idea per realizzare una trasmissione mia, perché no? Potrei proporla e magari funzionerebbe. In ogni caso, paradossalmente, se domani mi chiedessero di tornare a X Factor, non è detto che chiuderei la porta, nel caso in cui mi piacesse il cast. Non voglio che si pensi che ho fatto un dispetto a qualcuno.

COMMENTI