Malattia Raffaella Carrà, Pippo Baudo: “L’ha nascosta, nessuno lo sapeva”

08/07/2021 di Emanuela Longo

Raffaella Carrà

Raffaella Carrà, la grande icona della tv italiana, si è spenta all’età di 78 anni lo scorso 5 luglio per una malattia di cui nessuno o quasi ne era a conoscenza. Una scelta dettata dalla volontà dell’ultima vera soubrette di non turbare il suo amato pubblico con questa notizia. Tuttavia sembra ormai certo che il male che l’ha portata via prematuramente possa avere a che fare con un tumore al polmone, esattamente un carcinoma, lo stesso che colpì la madre dell’artista, Iris Dell’Utri, nel 1987.

Malattia Raffaella Carrà, nessuno sapeva

Neanche i suoi amici più stretti sarebbero stati a conoscenza della malattia che ha portato alla morte inaspettata di Raffaella Carrà. Da ieri è stata aperta la camera ardente in Campidoglio per l’ultimo addio alla regina della televisione italiana.

Oltre a Maria De Filippi, tra le prime persone accorse, presente anche Pippo Baudo che ha così ricordato la Carrà:

Noi siamo stati ammiratori di Raffaella, abbiamo avuto il privilegio di essere anche suoi amici e il dolore è maggiore in questi casi. La vita è così, ci riserva queste brutte sorprese. Non pensavo che fosse ammalata, nessuno di noi lo pensava, ha tenuto nascosta la sua malattia in maniera egregia, dando una prova di forza e segretezza, mostrando un enorme coraggio.

Baudo ha continuato, aggiungendo:

Era divertente, brava, preparata, parlava un sacco di lingue, aveva girato il mondo, ce la invidiavano tutti. Cosa vogliamo? Abbiamo avuto una grande artista.

Anche Milly Carlucci ha svelato un ulteriore retroscena sulla malattia che Raffaella ha renuto nascosta a tutti:

Abbiamo pensato ‘sarà all’estero”, ‘starà facendo altro’, invece forse non voleva far sapere a nessuno cosa stava attraversando.

Il riferimento della Carlucci al Tg1 è all’invito dello scorso gennaio rivolto alla Carrà per averla tra gli ospiti della seconda edizione de Il Cantante Mascherato, e a cui non ha mai risposto.

La Carlucci ha aggiunto:

Abbiamo iniziato un carteggio che però si è interrotto un mese fa, e potevamo intuire che qualcosa non andasse, perché lei era proprio anti diva, sempre puntualissima. Lei sapeva sempre cosa portare in tv, e al primo posto metteva sempre l’allegria e la serenità. Ho solo il rimpianto di non averla potuta avere come “ballerina per una notte” a Ballando con le stelle.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI