Luciano Onder licenziato dalla Rai lascia Medicina 33: il suo sfogo. Il nuovo conduttore? 400 mila euro annui

05/09/2014 di Emanuela Longo

E’ circolata qualche giorno fa come un’indiscrezione di Dagospia la dipartita di Luciano Onder, storico conduttore della rubrica di salute del Tg2, Medicina 33, licenziato in tronco senza alcun preavviso dopo oltre 30 anni di carriera. All’indomani della decisione di Gubitosi di dare evidentemente maggiore aria all’Azienda con volti più giovani e freschi, lo storico conduttore si è sfogato all’Ansa spiegando anche quali sono stati i retroscena della decisione della Rai e del suo licenziamento.

“E’ un’avventura durata una vita che finisce all’improvviso. E non perché ho 71 anni o per mancanza di professionalità. Il dg mi ha lodato, mi ha detto: ‘sei bravo e nessuno è amato come te, ma non posso ammettere che persone che sono state dipendenti Rai vadano in video come consulenti’”, ha spiegato Onder, che ha quindi aggiunto in merito alla scelta di Gubitosi di mettere la parola fine alla sua relazione di lavoro: “E’ un criterio che non tiene conto delle professionalità e che andrebbe applicato con oculatezza, altrimenti chi ci rimette è la Rai, che rinuncia a un suo patrimonio”.

Per 35 anni, Luciano Onder è stato volto e voce di Medicina 33, una rubrica che in casa Rai ha riscosso sempre un enorme successo: “E’ una trasmissione di servizio pubblico, utile al telespettatore, e questo suo carattere è stato sempre riconosciuto. Nelle indagini fatte dalla Rai è risultata sempre in testa per credibilità ed ha avuto sempre un notevolissimo successo, non solo nell’ambiente della medicina. Non a caso mi hanno recentemente conferito una laurea in medicina honoris causa all’Università di Parma”.

Onder è amareggiato soprattutto per il modo in cui il suo rapporto di lavoro con la Rai si è bruscamente concluso: “In un primo momento sembrava che il rapporto con la Rai potesse proseguire ancora per qualche tempo. Invece, il dg mi ha proposto di andare avanti per un paio di mesi e passare il testimone. Mi è sembrata una soluzione umiliante. Sono consapevole che prima o poi avrei smesso di condurre la rubrica, ma c’era modo e modo di arrivarci”.

Luciano Onder ha quindi rivolto il suo sincero in bocca al lupo a chi prenderà il suo posto, ma sempre con l’amaro in bocca ha chiosato: “Al momento non posso che considerarmi fuori dall’azienda. Certamente non ho intenzione di cambiare lavoro e di finire disoccupato”. Intanto, da Dagospia giunge una nuova indiscrezione: il nuovo professionista che prenderà il posto di Onder a Medicina 33 prenderà la bellezza di 400 mila euro annui, contro i 500 euro mensili di Onder in qualità di consulente.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI