Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu parlano di Sanremo. “Il Festival lo abbiamo fatto gratis”

10/03/2011 di Laura Errico

Dopo il Festival di Sanremo, Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu sono tornati alal conduzione de Le Iene Show, il programma in onda il mercoledì e il giovedì su Italia 1.

I due comici parlano della loro esperienza al Festival della canzone Italiana sulle pagine del settimanale Tv, Sorrisi e Canzoni. Dapprima Luca Bizzarri rivela come è nata la canzone Ti sputtanerò, con la quale hanno ironizzato sugli screzi tra Berlusconi e Fini.

L’ha scritto Martino Clericetti, uno dei nostri autori. E’ nato a Sanremo, noi ci abbiamo messo solo il finale diverso, quello che parla del 6 aprile («Ma il 6 aprile in aula ci vai solo tu»), era appena uscita la notizia sul processo di Berlusconi.

Mentre Ti sputtanerò ha avuto molto successo, il brano su Michele Santoro e Roberto Saviano è piaciuto molto di meno.

È intrinseco, si dice anche nel pezzo che quella roba lì avrà un decimo dei contatti. Se spari sui soliti hai un sacco di contatti, poi ci sono quelli su cui l’Italia fa fatica a ridere,

continua a spiegare Luca.

Per la presenza sul palco dell’Ariston le due iene hanno guadagnato a testa 150mila euro.

Praticamente Sanremo lo abbiamo fatto gratis!,

asserisce Paolo, che poi spiega meglio cosa intende dire:

Abbiamo una liberatoria di Mediaset che ci permette di fare Sanremo e prendere i soldi dalla Rai ma a quel punto non ce li dà più Mediaset.

A proposito di cosa hanno guadagnato, Luca asserisce:

Ci abbiamo guadagnato tantissimo in popolarità e credibilità, non tutti avrebbero scommesso su di noi, molti ci davano per finiti, alcuni ci avevano sconsigliato, pensavano che Sanremo ci potesse travolgere.

COMMENTI