Lost 6: aspettando “Sundown” ecco i punti salienti di “Lighthouse”

10/03/2010 di Giulia Calchetti

Sembrava non dover iniziare mai, invece già stiamo aspettando di vedere la sesta puntata che andrà in onda stasera su Fox Italia (canale 110) alle 21.10.
Prima di parlare dell’episodio che vedremo questa sera vediamo i punti salienti di Lighthouse, andato in onda mercoledì scorso.

Come già il titolo ci suggeriva, l’elemento più significativo è stato per l’appunto il faro, che fino ad ora non avevamo mai visto. Sotto indicazione di Jackob, Hugo e Jack si recano in questo sconosciuto posto. Prima di arrivare a destinazione, si ritrovano per caso (?) davanti alle grotte, quelle che un tempo erano state il loro rifugio. All’interno giacciono ancora i famosi “Adamo e Eva” e abbiamo capito così, anche sotto indicazione della battuta di Hugo, che pare spesso farsi portavoce degli autori , che questi non si sono dimenticati di loro e sempre per bocca di Hurley ci insinuano un dubbio: “e se avessimo viaggiato di nuovo nel tempo, diciamo fino al tempo dei dinosauri..e poi fossimo morti e ci avessero seppellito qui? E se questi scheletri fossimo noi?”

Chissà se davvero ci diranno chi sono questi due scheletri che hanno con sé rispettivamente una pietra bianca e una pietra nera? All’interno del faro i nostri due losties trovano un curioso marchingegno sul quale sono incisi molti nomi che sono affiancati da dei numeri. Seguendo le istruzioni di Jackob i due puntano la coordinata sul numero 108 ma Jack, vedendo il suo nome collegato al numero 23, punta l’attrezzo su esso e negli specchi, vede riflessa l’immagine della casa dove è cresciuto da bambino. Preso da un attacco di ira, poiché capisce che Jackob era nelle loro vite da tempo, distrugge quello strano attrezzo. Ed era proprio questo l’intento di Jackob, riuscire a far capire al nostro doc di essere in qualche modo speciale, di far parte di un determinato destino.

Altro fattore importante di questo episodio è la ritrovata Claire che ci ha ricordato tantissimo la storia della Rousseau. Anche lei per tre anni è rimasta sola nell’isola lottando contro gli Altri per riavere suo figlio, ma con una differenza: questa volta gli Altri non avevano rapito nessun bambino.
Abbiamo anche scoperto che il suo amico è Mib e quindi molto probabilmente è stata “infettata”.

L’Alt Reality è stata interamente dedicata a Jack. Si è vista la sua cicatrice per un’operazione all’appendicite, operazione che lui non si ricordava di aver fatto, ma dalla madre apprendiamo che il doc è stato operato da bambino.
Fatto eclatante è che Jack è padre e assistiamo alla sua volontà di essere un buon genitore e di instaurare un bel rapporto con suo figlio David.
Da questo fatto si può ipotizzare che questa nuova realtà, non è un semplice What If, ma pare essere davvero un nuovo mondo senza isola e soprattutto senza il tocco di Jackob.

Ma cosa ci riserverà Sundown? La centricità è dedicata a Sayid e lo vedremo sia nell’isola sia nei flashsideway e forse a qualcuno non piacerà vedere il Sayid di questa puntata..
Finalmente Kate compirà la sua missione per la quale è ritornata indietro sull’isola, finalmente ritroverà Claire.
Sarà una puntata davvero molto inquietante, Mib riuscirà a reclutare altre “pedine” e vedremo qualcuno morire…. Appuntamento davvero imperdibile e adrenalinico quello di stasera!

COMMENTI