Lory Del Santo parla di seduzione. “Per fare carriera si può scendere a compromessi, solo se si ha talento”

24/11/2010 di Laura Errico

Lory Del Santo è approdata su Sky con il programma Missione: Seduzione, che lei conduce.

Nella trasmissione la Del Santo insegna a delle donne l’arte della seduzione, argomento del quale parla anche sul settimanale Tv, Sorrisi e Canzoni.

Secondo la presentatrice la seduzione è alla portata di tutte. Infatti:

Basta pensare a Yoko Ono, che non è una bellezza estrema, o alla moglie di Sean Connery, che è alta un metro e 40. La seduzione è un mondo misterioso, è una questione di equilibri: vedo-non vedo, dico-non dico.

Lei si sente molto seducente:

Raramente ho fallito, ho sempre cercato di conquistare tutti a prescindere dal risultato e la mia percentuale di riuscita è sempre stata alta. Diciamo che quando ho fallito poi ho scoperto che la persona era dell’altra sponda…,

e poi aggiunge:

Non ho mai usato la seduzione per fare carriera, ma se fosse capitato l’avrei accettato, perché ero certa di avere delle possibilità. Si può scendere a compromessi per accorciare i tempi, ma solo se si ha del talento.

Poi sintetizza quelle che secondo lei sono le regole fondamentali per cinquistare un uomo:

La prima regola è l’estetica: all’inizio bisogna avere un abbigliamento ricercato, far vedere la spalla, la caviglia, impressionare, creare interesse. La seconda è agire come una detective, studiare il profilo dell’uomo, cercare le cose che gli piacciono, indagare nel suo passato. La terza regola è che quando si arriva al dunque bisogna essere al top.

Come mai è approdata su Sky?

Rai e Mediaset non mi hanno mai proposto nulla. Non hanno avuto coraggio oppure non hanno capito quale poteva essere la mia chiave.

Si sente pronta come conduttrice?

Condurre sembrava un miraggio, ma sono preparatissima. Conosco i tempi della diretta e ci metto l’anima: quello che dico è unico e irripetibile.

COMMENTI