L’Ispettore Coliandro, a grande richiesta il meglio della serie, da stasera su RaiDue

09/11/2011 di Valentina Gambino

Nella primavera del 2010, i tanti fans della serie tv di RaiDue, L’Ispettore Coliandro, avevano avuto due notizie, una buona, l’altra un po’ meno: il 19 marzo, fatti, era stata indicata come data di inizio della nuova stagione della fiction con Giampaolo Morelli, ma la brutta notizia consisteva nel fatto che, per motivi di budget, le riprese dell’intera serie erano state interrotte e delle quattro puntate previste ne erano in programma solo la metà.

Così, sul web, si erano diffuse le numerose proteste di chi, pagando regolarmente il Canone Rai, pretendeva anche di poter assistere alla propria serie preferita e, tra gli appassionati delusi c’era anche chi si era mostrato disposto a pagare pochi euro a testa pur di consentire il proseguimento delle riprese.

La mia sensazione è che la Rai non abbia ben compreso questo prodotto, che forse è troppo innovativo per la tv generalista, e non sa come gestirlo,

aveva commentato all’epoca dei fatti l’attore protagonista, sulle pagine del settimanale Tv, Sorrisi e Canzoni.

Da oggi, tuttavia, a partire dalle ore 21:00, sempre sulla seconda rete Rai, l’Ispettore più amato del piccolo schermo ritorna, con una selezione dei migliori episodi della serie diretta dai Manetti Bros.

L’appuntamento sarà ogni mercoledì, per alcune settimane, nel corso delle quali vedremo gli episodi più significativi delle quattro stagioni, con i protagonisti che ne hanno fatto parte: Enrico Silvestrin nel ruolo di Trombetti, braccio destro di Coliandro, Veronica Logan in quello della dottoressa Longhi, sostituto procuratore alla Questura di Bologna, e Giuseppe Soleri nel ruolo di Gargiulo, l’amico fidato di Coliandro.

Nell’appuntamento odierno, si parte dall’episodio “In trappola”, tratto dalla prima stagione de L’Ispettore Coliandro.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI