Le Perle di Pinna, ZWeb Tv interrompe collaborazione dopo vignetta razzista su George Floyd

22/06/2020 di Emanuela Longo

Le Perle di Pinna

L’influencer Andrea Pinna, meglio noto come Le Perle di Pinna, nella bufera dopo la vignetta razzista pubblicata (e poi cancellata) nelle sue Instagram Stories. A nulla sono servite le scuse – secondo alcuni poco sincere – di Pinna per convincere i follower della sua buona fede. Nelle ultime ore è arrivato anche il messaggio di ZWeb Tv, la nuova realtà web che di recente lo aveva ingaggiato, la quale ha annunciato ufficialmente di aver interrotto la collaborazione dopo quanto accaduto.

Le Perle di Pinna e la vignetta choc

Perchè l’ex concorrente di Pechino Express, Le Perle di Pinna è finito al centro della bufera? Tutto è iniziato nei giorni scorsi quando l’influencer ha pensato bene di pubblicare nelle sue Instagram Stories la vignetta con protagonisti un bambino e una bambina mentre giocano a Indovina Chi. Il bimbo chiede alla sua compagna di giochi: “Respira?”. “Sì”, la replica. Ed ecco che a venir giù è la tessera con sopra la foto di George Floyd.

Le Perle di Pinna vignetta choc

Si tratta dello stesso George Floyd, l’uomo afroamericano morto il 25 maggio scorso, ucciso da un poliziotto bianco a Minneapolis e la cui morte ha sconvolto il mondo intero dando il via a proteste e manifestazioni sui social ed in piazza, in ogni parte del globo, Italia compresa.

Le scuse

Una vignetta a dir poco vergognosa, poco dopo eliminata dalle Stories in seguito alla pioggia di critiche giunta sotto i suoi ultimi scatti. A quel punto è arrivata la “giustificazione” di Pinna con le scuse, ma anche in questo caso il risultato non è stato quello sperato.

Andrea pubblica un lungo post in cui cerca di chiarire l’accaduto. Parla di una distrazione, spiega la sua interpretazione errata del meme su Instagram aggiunge:

SONO PROFONDAMENTE ADDOLORATO E MI SCUSO PER LA SVISTA QUASI INCREDIBILE.

Di tutto mi si può accusare, ma di RAZZISMO, vi prego, no.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

SONO PROFONDAMENTE ADDOLORATO E MI SCUSO PER LA SVISTA QUASI INCREDIBILE. Di tutto mi si può accusare, ma di RAZZISMO, vi prego, no.

Un post condiviso da A. Andrea Pinna (@leperledipinna) in data:

ZWeb Tv interrompe collaborazione

Nonostante la sua giustificazione, ZWeb Tv non ha tollerato la “svista” ed è intervenuta con un post Instagram in cui annuncia di aver interrotto la collaborazione con l’influencer:

Anche se la storia è stata pubblicata da Andrea Pinna sul suo profilo personale, e non costituisce un contenuto prodotto per l’azienda, ZwebTv ha deciso comunque di dare un segnale concreto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

ZwebTv ha appreso con stupore della storia pubblicata (e poi rimossa) dal profilo Instagram personale di Andrea Pinna in merito alla terribile vicenda accaduta a George Floyd. A seguito di questa vicenda ZwebTv ha deciso di interrompere immediatamente ogni collaborazione con Andrea Pinna, trattandosi di un evento incompatibile con i principi aziendali, etici e morali di ZwebTv, e dal quale dunque ci dissociamo totalmente. Vogliamo creare una Community in cui ognuno possa riconoscersi, una Community guidata da giovani Talent che sostengono i principi fondamentali delle persone e che siano d’esempio per tutti. Anche se la storia è stata pubblicata da Andrea Pinna sul suo profilo personale, e non costituisce un contenuto prodotto per l’azienda, ZwebTv ha deciso comunque di dare un segnale concreto, cogliendo l’occasione di questo sgradevole evento per offrire un contributo alla raccolta fondi a supporto delle spese legali della famiglia Floyd tramite GoFundMe. Non tolleriamo episodi di razzismo e discriminazione. #blacklivesmatter

Un post condiviso da ZWeb Tv (@zweb.tv) in data:

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI