Le Iene Show, il monologo di Enrico Brignano sui sex tape – VIDEO

27/10/2011 di Emanuela Longo

Quarto appuntamento all’insegna della trasmissione in onda nella prima serata di mercoledì su Italia 1, Le Iene Show, all’insegna di interessanti servizi presentati dal trio formato da Ilary Blasi, Luca Argentero ed Enrico Brignano. Anche questa settimana, il mattatore romano è stato il protagonista di un esilarante monologo durante il quale ha fatto sorridere per quasi dieci minuti.

Ieri sera, l’intervento di Brignano si è concentrato su una delle notizie più discusse dal gossip nelle ultime settimane. Nonostante il conduttore non abbia fatto alcun nome, non è stato difficile intuire a chi si riferisse, parlando di un famoso video chiacchierato, scaricato, visto e passato via mail e che ha infuocato la curiosità di uomini e donne. Il riferimento è ovviamente al sex tape che vede protagonista la showgirl argentina Belen Rodriguez. “Un certo filmino hard che è finito in rete”, lo definisce Brignano con tono da furbetto.

Questo è l’argomento di partenza per poi parlare del modo in cui i cellulari hanno modificato i rapporti sessuali, soprattutto di coppia, sia prima che dopo la fine di una relazione. Il cellulare è diventato così il mezzo attraverso il quale immortalare i momenti di intimità all’interno della coppia.

Per la donna moderna, filmare il proprio atto sessuale è insieme un atto d’amore e di fiducia, ma anche di esibizione davanti al proprio maschio perché lui invece vuole la certificazione delle sue capacità.

Alla fine del suo monologo, il comico romano è poi ritornato, sempre implicitamente, alla storia del sex tape di Belen:

…Però lei è straordinaria, eh? Lei è fantastica… Lui, secondo me non vince un premio sul film… forse quello del cortometraggio.

Per vedere il video del monologo di Enrico Brignano, nel corso della puntata di ieri sera, mercoledì 26 ottobre, clicca qui.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI