La Scimmia, chiude su Italia 1 la Scuola di Pietro Valsecchi

14/10/2012 di Francesca Tordo

Qualche giorno fa, il Movimento Studentesco romano di fronte al primo learning show trasmesso su Italia 1, La Scimmia, si era schierato in maniera dura, dimostrando di non aver apprezzato l’esperimento ideato da Pietro Valsecchi, AD di Teodue. Al Corriere della Sera Andrea Moi e Edoardo Melmeluzzi, dirigenti romani del Movimento Studentesco Nazionale, avevano infatti asserito in merito: “Ci fa inorridire che l’istruzione e gli esami di maturità vengano trattati come giochi per fare audience, quando rappresentano i percorsi principali per la crescita di ogni uomo. Chiediamo che il reality ‘La Scimmia’, diseducativo e offensivo, venga subito chiuso e che gli studenti che hanno preso parte al programma, siano mandati in dei veri istituti di istruzione e non sotto i riflettori dove vengono solamente umiliati ed illusi”.

Le loro richieste, fortunatamente sono state ascoltate ed esaudite: La Scimmia, dopo appena due settimane chiude infatti i battenti. La decisione, in realtà, è stata presa non tanto in seguito alle lamentele più che condivisibili del Movimento Studentesco, quanto ai pessimi ascolti registrati, sia nel daytime (con l’1% di share) che nell’appuntamento del sabato pomeriggio (fermo al 5% di share). Per tale ragione, lo stesso Valsecchi ha optato per la necessaria chiusura della trasmissione.

Tramite una nota ufficiale, Pietro Valsecchi ha così annunciato la chiusura definitiva della trasmissione, inizialmente nata per il web prima di approdare su Italia 1. Ecco le parole dell’ideatore del programma:

Ho deciso che il programma La Scimmia è da oggi sospeso. E’ stata una bellissima avventura che sicuramente rifarei e che non rinnego. Rimane un progetto in cui credo, sia per i contenuti che per la sua forza innovativa. Tuttavia, visti i risultati, che vanno considerati con assoluto realismo, ho deciso di mettere fine a quest’esperienza. Ringrazio gli autori, i conduttori Giulia Bevilacqua e Niccolò Torielli e tutti quelli che hanno collaborato al programma. Ai ragazzi, che abbiamo conosciuto in queste settimane, va il mio pensiero e il mio affetto; troverò per tutti una soluzione. Ribadisco che per me aver fatto La Scimmia non è una sconfitta ma una vittoria, perché considero vittorioso il coraggio di aver tentato una strada difficile e di averci creduto fino in fondo. Mi sono comunque molto divertito e tornerò presto con un nuovo progetto.

Appassionata del gossip italiano e non solo. Mi piace scrivere di fiction e anticipazioni Tv.

COMMENTI