La Giornata della Memoria, rivive su La7 e RaiUno. Per non dimenticare l’orrore dell’Olocausto

25/01/2010 di Emanuela Longo

Il prossimo mercoledì, ricorrerà la decima Giornata della Memoria, un’occasione importante che ricorderà il tragico sterminio degli ebrei. Un momento dedicato alla riflessione e alla storia, che verrà ripercorso anche in televisione, con alcuni appuntamenti importanti in onda su La7 e RaiUno.
Già ieri sera, La7 ha inaugurato una parte del palinsesto dedicato proprio all’Olocausto e al dovere civile di non dimenticare le atroci stragi degli ebrei. In programmazione, un ciclo di film che terminerà proprio nella giornata di mercoledì.
Sempre per mercoledì, RaiUno ha deciso di onorare la memoria con la messa in onda della fiction, in prima serata, “Mi ricordo di Anna Frank”, prodotta da Rai Fiction, con la colonna sonora che vede la firma del grande Maestro, Ennio Morricone.

Già ieri sera, come dicevamo, La7 ha presentato in prima serata il film Ultimo treno, che racconta un frammento di vita vissuta durante la seconda guerra mondiale, da un adolescente polacco, ebreo, che con i suoi giovani occhi ha dovuto fare i conti con la tragica realtà della guerra e della crudeltà nazista.Il prossimo mercoledì, invece, La7 dedicherà, a partire dal pomeriggio, l’intero palinsesto alla Shoah, con il film Fuga da Sobisor, alle ore 14, seguito da un documentario, The Sworn To Secrecy – Il segreto dell’Olocausto, con delle toccanti testimonianze. Seguirà, alle ore 18, il film vincitore del David di Donatello nel 1998, Train de vie.

Anche la prima rete Rai non sarà di meno, con la presentazione della fiction Mi ricordo di Anna Frank, sempre mercoledì 27 gennaio, in prima serata.

Una giornata da non dimenticare, dunque, in cui anche la televisione non si risparmierà, per fortuna, dal suo ruolo civile e sociale.

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI