La Corrida, Flavio Insinna prende 120mila euro a puntata: “Non ho trattato con la pistola in pugno”

19/03/2011 di Laura Errico

Flavio Insinna è al timone de La Corrida da diverse settimane e, facendo un bilancio di tutte le puntate, si può dire che finora gli ascolti della trasmissione sono stati buoni, considerando anche la forte concorrenza, nelle ultime puntate, della settima edizione di Ballando con le stelle.

Per ogni puntata il conduttore intasca 120mila euro, un cachet elevato considerato il periodo di crisi e la tanta precarietà in cui versa l’Italia.

Lavoro per una rete commerciale e non sono andato a trattare con la pistola in pugno. Ci siamo accordati sulla cifra in un minuto d’orologio,

così Flavio Insinna commenta sulle pagine di Diva e Donna il suo cachet. Poi aggiunge:

Ce ne sono voluti, invece, per accordarci sulla fattura del programma, perchè volevano farmi un contratto di cinque anni, ma io non ho voluto. Ho detto: “Facciamo la Corrida e poi ci rivediamo”. Mi sembra più serio. Certo noi  che lavoriamo in tv sappiamo di guadagnare tanto e quando ti capita di parlare con un concorrente che non arriva a fine mese ti senti morire. Non sono di quelli che se la cavano dicendo “Questo è il mercato”.

Il presentatore esprime un’opinione anche sui concorrenti del suo programma:

Trovo rivoluzionari gli italiani che si presentano a La Corrida in un periodo così cupo, con tutti i loro problemi, la precarietà, il mutuo da pagare, vogliosi di regalarsi il quarto d’ora di celebrità.

Flavio Insinna dice anche di essere stato accolto molto bene a Mediaset. Infatti una volta ricevette anche una telefonata di Pier Silvio Berlusconi, il quale voleva fargli i complimenti, dicendogli:

Sapevo di aver fatto un bell’acquisto, ma non pensavo così tanto.

COMMENTI