La classe degli asini, anticipazioni prima puntata 14 novembre 2016: cast, trama e info streaming

14/11/2016 di Francesca Tordo

La classe degli asini – Una storia di grande impatto emotivo liberamente ispirata alla vicenda reale di Mirella Antonione Casale, insegnante e madre di una bimba con un grave deficit psicomotorio, che, nella seconda metà degli anni Sessanta, cominciò una strenua lotta per il riconoscimento del diritto ai ragazzi disabili di frequentare insieme agli altri bambini la scuola dell’obbligo. Una battaglia lunga e difficile che portò il Parlamento nel 1977 all’approvazione di una legge che cancellò definitivamente le aberranti “classi speciali”.

Anticipazioni La classe degli asini, prima puntata 14 novembre 2016

Un film tv per la regia di Andrea Porporati che segna il ritorno alla fiction su Rai1 di Vanessa Incontrada nei panni della protagonista e di Flavio Insinna in quelli dell’insegnante Felice Giuliano. Nel cast anche Fabio Troiano, Aurora Giovinazzo, Giovanni D’Aleo e Monica Dugo. La classe degli asini è una coproduzione Rai Fiction – 11 Marzo Film, prodotta da Matteo Levi, in onda in prima serata su Rai1 lunedì 14 novembre.

Anticipazioni La classe degli asini, prima puntata 14 novembre 2016: la trama

Torino, 1964. Liberamente ispirato alla storia di Mirella Casale, e alla sua battaglia per l’integrazione dei disabili nella scuola dell’obbligo. Mirella è un’insegnante e una madre. La figlia, Flavia, ha 8 anni ma non è mai andata a scuola. Da quando ha pochi mesi è stata colpita da una grave malattia. Ora la bambina non cammina, non parla. Nonostante questo Mirella pensa che in sua figlia ci sia una piccola luce che si potrebbe accendere, che la compagnia degli altri bambini potrebbe aiutare la bambina a vivere una vita migliore, anche se tutti non fanno che ripeterle che non c’è niente da fare.

Anticipazioni La classe degli asini, prima puntata 14 novembre 2016: la trama

Felice insegna nella stessa scuola di Mirella. Le sue lezioni sono appassionanti, coinvolgenti, come quando porta tutti in cortile per spiegare l’Iliade, ma i suoi metodi non sono apprezzati da tutti. Felice non sa adattarsi alle regole, non riesce a seguire il programma ma i bambini lo amano, e con lui sembrano trovare nuove motivazioni. Persino Riccardo, un ragazzino che viene dal sud, e che con gli altri insegnanti non riesce a star fermo, parla in dialetto e spesso si ritrova a litigare con gli altri bambini.

Dopo il suo ennesimo colpo di testa, il consiglio di classe, con il voto decisivo di Mirella, decide di mandare Riccardo in un Istituto speciale, in una classe differenziale. Felice si dispera. Non capiscono che in quel modo faranno di Riccardo un bambino ‘sbagliato’? Quelle sono le classi degli asini. Da quelle classi nessuno torna indietro. Finirà per diventare un disadattato o peggio. Nessuno però l’ascolta, nemmeno Mirella.

Appassionata del gossip italiano e non solo. Mi piace scrivere di fiction e anticipazioni Tv.

COMMENTI