Kim Kardashian rompe il silenzio su Kanye West e parla del suo disturbo bipolare

23/07/2020 di Emanuela Longo

Kim Kardashian e Kanye West

Le recenti dichiarazioni di Kanye West non sono affatto passate inosservate. Il marito di Kim Kardashian, dopo il suo emblematico primo comizio per la sua candidatura a presidente degli Stati Uniti aveva lasciato tutti senza parole per alcuni suoi post social piuttosto singolari nei quali lanciava pesanti accuse nei confronti della moglie e della suocera Kris Jenner, secondo il quale avrebbero tentato di “rinchiuderlo”. Adesso però Kim Kardashian ha deciso di rompere il silenzio rilasciando una dichiarazione ufficiale.

Kim Kardashian, la dichiarazione ufficiale sul disturbo bipolare di Kanye West

Dalle lacrime alle dichiarazioni choc sui social: in tanti avevano intuito che c’era qualcosa che non andava in Kanye West. Di fronte alle parole del rapper, la moglie Kim Kardashian ha deciso di rompere il silenzio.

Già lo scorso anno West aveva rivelato di soffrire di disturbo bipolare e la dichiarazioni di Kim Kardashian contenuta nelle sue ultime Instagram Stories partirebbe proprio da questo.

Come molti di voi sanno, Kanye ha il disturbo bipolare. Tutti coloro che lo hanno o che hanno qualcuno di caro nelle loro vite che lo ha, sa quanto sia incredibilmente complicato e doloroso da capire.

Ha esordito così, Kim, prima di lasciarsi andare ad un lungo discorso che vi riportiamo a seguire:

Non ho mai parlato pubblicamente di come questo influisca su di noi a casa, perché sono molto protettiva nei confronti dei nostri figli e del diritto alla privacy di Kanye quando si tratta della sua salute. Ma oggi sento che dovrei commentare per lo stigma e le idee sbagliate sulla salute mentale. Chi comprende la malattia mentale o persino il comportamento compulsivo, sa che la famiglia è impotente a meno che il membro non sia minorenne. Le persone che non sono consapevoli o lontane da questa esperienza giudicano e non capiscono che l’individuo stesso deve impegnarsi nel processo di avere aiuto, non importa quanto duramente la famiglia e gli amici ci provino.

Capisco che Kanye è soggetto a critiche perché è una figura pubblica e le sue azioni a volte possono causare forti opinioni ed emozioni. È una persona brillante ma complicata che, oltre alle pressioni di essere un artista e un uomo di colore, ha sperimentato la dolorosa perdita di sua madre e ha a che fare con la pressione e l’isolamento accentuati dal suo disturbo bipolare.

Coloro che sono vicini a Kanye conoscono il suo cuore e capiscono le sue parole a volte non si allineano con le sue intenzioni. Vivere con il disturbo bipolare non diminuisce o invalida i suoi sogni e le sue idee creative, non importa quanto possano essere grandi o impossibili da ottenere per alcuni. Questo fa parte del suo genio e, come abbiamo visto tutti, molti dei suoi grandi sogni si sono avverati. Noi come società parliamo di fare meglio sul problema della salute mentale nel suo insieme, ma dovremmo anche fare meglio per gli individui che vivono con esso nei momenti in cui ne hanno maggiormente bisogno.

Grazie a coloro che hanno espresso preoccupazioni sul benessere di Kanye e per la vostra comprensione. Con amore e gratitudine, Kim Kardashian West

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI