Khaby Lame: “Salvini mi segue ma non ricambio, ecco cosa mi ha scritto Zuckerberg in privato”

02/06/2021 di Emanuela Longo

Khaby Lame

Khaby Lame, 21 anni, origini senegalesi ma cresciuto a Chivasso ha numeri da capogiro, almeno sul piano social: oltre 18 milioni di follower su Instagram e 64 milioni su Tik Tok (numeri in continua crescita, ndr). Il suo primo video social lo ha registrato nel marzo dello scorso anno. Era “un tutorial ironico su come mettere l’Amuchina”, racconta a Selvaggia Lucarelli che lo ha intervistato per TPI.

Khaby Lame, il successo social e le prime soddisfazioni

Padre in cassa integrazione da anni, mamma casalinga, Khaby Lame prima di diventare un personaggio social conosciuto in tutto il mondo faceva tutt’altro:

Io facevo il controllo numerico in una fabbrica di filtri ad aria a Chivasso. Avevo frequentato la scuola d’arte e dei mestieri, specializzato in tornio e presa. Ma ho anche lavorato per Amazon e fatto quello che capitava.

Il 21enne ha raccontato di essere cresciuto nelle case popolari a Chivasso ma, spiega, se non fosse cresciuto lì “Non avrei capito il valore delle cose. Oggi, che magari ho tanto, non sono comunque viziato”. Il giovane ha anche raccontato cosa sognava di fare da piccolo:

Il comico. Guardavo Il principe di Bel-Air con Will Smith, i film di Checco Zalone, di Eddy Murphy e facevo già il pagliaccio con gli amici. A me piace far ridere le persone. Però voglio dire che la vita dell’operaio, pure se non dovessi riuscire a diventare un attore comico, non mi dispiace.

Prima faceva l’operaio ma durante il lockdown è stato licenziato. Oggi ammette di aver ricevuto molte proposte:

Mi hanno proposto di fare l’allenatore dell’Uganda in un film, poi mi ha cercato Netflix, mi hanno invitato in America… Mi hanno scritto tante persone famose… Devo raggiungere Marcelo, il giocatore del Real, che vuole fare un video…

Ma tra le tante proposte svela che farà “Un video con Will Smith, in autunno dovrei andare in America”. Tuttavia Khabi ammette di essere felice oggi ma di esserlo stato anche prima:

Sono sempre stato felice, non è che adesso essere il primo e le classifiche mi cambiano. Io vivo come se fossi ottantesimo, io mi diverto a fare video.

Nel suo futuro si immagina un film con Checco Zalone ma intanto ha già avuto le sue soddisfazioni come ad esempio il like di Zuckerberg:

Ero emozionato, sì, mi ha anche risposto in privato. Mi ha scritto ‘Bel lavoro, bravo!’.

Tra i suoi follower anche Matteo Salvini ma lui non ricambia:

Non è uno con cui mi farei una foto, col figlio magari sì. Se gli rifiuterei una foto? No, la farei, ma magari non gliela chiedo io, ecco.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI