Karol – Un uomo diventato Papa, stasera su Canale 5 la fiction con Raoul Bova

24/03/2013 di Emanuela Longo

Papa Francesco continua a restare il principale protagonista delle trasmissioni televisive nostrane, tra talk, speciali, dirette e fiction. Con il suo avvento, è riuscito a conquistare davvero tutti, dai comici come Luciana Littizzetto e Maurizio Crozza, che ne hanno fatto delle esilaranti ma simpatiche gag nel corso dei loro interventi, fino alla conduttrice Barbara D’Urso, che non smette di parlarne nel corso delle sue trasmissioni, con collegamenti dal suo paese di origine, interviste inedite ed immagini interessanti. Intanto, mentre si continua a cavalcare l’onda mediatica attorno alla figura del nuovo Pontefice, Canale 5 propone nella prima serata odierna una delle fiction di successo, dal titolo Karol – Un uomo diventato papa, miniserie in due puntate alla quale è seguita la mini fiction Karol – Un papa rimasto uomo.

Ovviamente, la fiction in onda nella prima serata odierna sulla rete ammiraglia di casa Mediaset, sarà trasmessa in replica, essendo andata in onda per la prima volta sulla stessa rete il 18 ed il 19 aprile del 2005, conquistando all’epoca 12.654.000 spettatori con share del 44.31% nella prima parte e 13.011.000 con share del 43.50% nella seconda. La serie fu nuovamente trasmessa il 23 ed il 30 aprile del 2011, registrando invece rispettivamente 2.476.000 utenti con share del 10.93% e 3.109.000 con share del 12.48%. Firma la regia Giacomo Battiato. La messa in onda per la prima volta della serie, fu seguita da un enorme successo poiché andava ad inserirsi a ridosso della morte di Papa Giovanni Paolo II e prima del Conclave che avrebbe portato poi all’elezione di Papa Benedetto XVI.

Karol, un uomo diventato papa è una produzione Taodue Film e RTI e vede tra gli interpreti Piotr Adamczyk (Karol Wojtyła), Malgorzata Bela (Hanna Tuszynska), Raoul Bova (Padre Tomasz Zaleski), Ennio Fantastichini (Maciej Nowak), Hristo Shopov (Julian Kordek), Lech Mackiewicz (Card. Stefan Wyszynski), Ken Duken (Adam Zielinski) e Violante Placido (Maria Pomorska). La storia narrata ha inizio nella Cracovia del 1939 e vedono protagonista l’allora giovane Karol Wojtyła, impegnato in quegli anni in teatro, come mezzo per difendere la cultura e i valori etici ai quali crede. La guerra è in atto ed il giovane Karol decide di entrare in seminario dopo una profonda crisi spirituale, dove diventerà sacerdote.

Da qui, seguirà la sua elezione a Vescovo fino all’elezione di Pontefice, senza trascurare le tante difficoltà affrontate e la sua lotta in difesa del popolo polacco.

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI