Kalispéra, Signorini intervista Alessio Vinci e gli tira i capelli: “Sono come le tette della D’Urso”

13/01/2011 di Laura Errico

Da Matrix allo studio di Kalispéra: Alessio Vinci si è confessato in un’intervista ad Alfonso Signorini nella puntata andata in onda ieri sera sulla rete ammiraglia di Mediaset.

Il conduttore del programma di approfondimento di Canale 5 ha prima ballato il rock and roll con Elena Santarelli, la showgirl che affianca costantemente Alfonso Signorini, e poi ha parlato di sè.

Vinci ha raccontato di avere la passione per il giornalismo da sempre, da quando andava a scuola e non gli piacevano la matematica e le materie scientifiche, ma amava scrivere. L’uomo ha iniziato a lavorare in America alla CNN, dove è rimasto per parecchi anni per poi arrivare in Italia. Ha spiegato che non ha potuto iniziare a praticare la sua professione nel nostro paese, in quanto, essendo nato e cresciuto all’estero, non aveva la residenza nel Belpaese, elemento essenziale per fare il praticantato. Per ottenere la residenza doveva fare il servizio militare, ma lui non voleva e dunque ha deciso di collaborare con la CNN.

Alessio Vinci ha lavorato come inviato di guerra e si è ritrovato in tanti luoghi pericolosi, dove ha messo a repentaglio la sua incolumità e la sua stessa vita. Nonostante ciò, ha asserito che ci sono più serpi in uno studio televisivo che in un campo da guerra, poichè in uno studio televisivo le trovi dappertutto.

Per quanto concerne la sua vita privata, il conduttore ha detto di essere sposato e di avere una figlia femmina; ha aggiunto che anche a lavoro è circondato da donne e di trovarsi bene con il gentil sesso.

Nel corso dell’intervista Alessio Vinci si è fatto “tirare” i capelli da Alfonso Signorini per dimostrare che sono veri, contrariamente a quanto dicono in molti.

Sono veri. Sono come le tette della D’Urso!,

ha esclamato il padrone di casa.

COMMENTI