Italia’s got talent: in finale Truzzi volanti, Demis Facchinetti, Miss Lolita, Cristian Esposito, C’era una volata e Dangerous Game

11/05/2010 di Emanuela Longo

Ieri sera, su Canale 5, si è conclusa la seconda semifinale del talent condotto da Simone Annichiarico e Geppi Cucciari, Italia’s got talent. Rispetto alla passata semifinale, però, non si è assistito allo spettacolo che tutti si attendevano. Le performance, questa volta hanno lasciato alquanto a desiderare, a parte qualche eccezione, come sottolineato, in maniera certamente non esplicita ma più che evidente, dai tre giudici Gerry Scotti, Maria De Filippi e Rudy Zerbi. Questa volta, in effetti, non si è fatto sentire solo il buzz di Rudy.

Nel primo sestetto, dopo la bella esibizione di ballo acrobatico da parte di Alfredo e della piccola figlia Jessica Sbarra, si è passati a Demis Facchinetti, cantante, seguito da Loil Premies. I Truzzi volanti sono stati capaci di sorprendere ancora una volta i giudici; a seguire, il ballerino di hip hop Mario Rodo, che ha ricevuto i complimenti sul palco anche della mamma. Rutt & Panzer, i due ragazzi che cantano ruttando, si sono accaparrati tutti e tre i buzz dei giudici. Ad accedere in finale, i Truzzi volanti e Demis Facchinetti (quest’ultimo, dopo aver superato il ballottaggio con Alfredo e Jessica Sbarra).

Per la “gioia” di Rudy, apre il secondo sestetto Pasquale Fortunato, ballerino di hip hop; segue Daniele Lequaglia, con la sua sorprendente voce da sopranista (nonostante qualche errore sottolineato da Zerbi). Torna Mister Anthony, l’uomo “omologato”, alle prese con calcoli matematici (alla velocità della luce) e capitali del mondo; Maurizio Tassari, che nella sua precedente esibizione aveva commosso i giudici per il fatto di riuscire a cantare, emozionando, pur avendo un solo polmone, questa volta convince di meno. E’ il turno di Cristian Esposito, bambino di 7 anni, un vero talento con la batteria, seguito da Miss Lolita, drag queen. E’ quest’ultimo ad accedere direttamente in finale, insieme a Cristian che vince il ballottaggio con Pasquale.

Anche il terzo sestetto si apre con dei ballerini di hip hop, i Dangerous Game. Segue la cantante Nathalie Zeolla, con un’esibizione scadente, fatta notare pesantemente dai due giudici maschili, frenati da Maria De Filippi. Anche Michele Baldassarre, percussionista “del corpo”, convince poco e nulla; C’era una volta, con Daniele Zizzi che disegna mentre Simone Porro suona il pianoforte, convincono anche Zerbi. A convincere, anche i Manzella Quartet, alle prese con strumenti improbabili sulle note di No woman no cry. Termina Angela Troina, la “favolosa cubista”.
Vola in finale il duo C’era una volta e i Dangerous Game, che vincono il ballottaggio con Angela.

L’ultima puntata di Italia’s got talent, andrà in onda il prossimo lunedì, e decreterà il vincitore dei 100 mila euro.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI