Isola dei Famosi 8: Simona Ventura la rifarebbe, ma “va un po’ cambiata”

29/08/2010 di Emanuela Longo

La SuperSimo Nazionale, si gode gli ultimi sgoccioli di questa estate, prima di ritornare al suo lavoro che la vedrà nuovamente protagonista non solo di “Quelli che il calcio e…” ma anche della sua web tv, del programma radio “Ventura Football Club” su Rai Radio1 e, a quanto pare, ancora una volta anche dell’Isola dei Famosi, che giungerà così alla sua ottava edizione.

Anche per quest’anno, come abbiamo ampiamente detto, niente X Factor per lei, perché, come afferma la stessa,

Non posso fare tutto. Quella è una trasmissione a cui ti devi dedicare 24 ore al giorno ma io ho anche altre attività.

Ma in realtà, non è solo questo il motivo principale…

Per X Factor ho fatto tanto ma a un certo punto non mi sono sentita tutelata. E io, quando le cose non mi piacciono, preferisco andarmene.

Come dicevamo però, intorno all’Isola 8 ci sono ancora alcuni punti interrogativi, ma Simona ovviamente non si tirerà di certo indietro semmai dovessero darle il via libero:

Se si fa, io la faccio. Sta scritto nel mio contratto che ho intenzione di onorare,

afferma sul settimanale Tv Sorrisi e Canzoni, senza nascondere che

L’Isola va un po’ cambiata,

riferendosi non solo alla location ma anche ad un ritorno dello spirito di squadra presente nelle edizioni precedenti ma che sembra essere in parte mancato nell’ultima, nonostante il forte cast.

Per quanto riguarda invece il suo ritorno a Quelli che il calcio, anche per la prossima stagione verrà affiancata dall’ex Stefano Bettarini, poichè

Squadra che vince non si cambia,

commenta la Ventura sullo stesso settimanale.

Ma oltre all’ex calciatore, anche tanti nuovi ospiti, soprattutto femminili, come l’attrice comica Virginia Raffaele.

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI