Isola dei Famosi 7: daytime del 29 marzo 2010. Sandra Milo si fa sentire: “Sei un villano!”, a Dario

29/03/2010 di Elisa Zanolli

Una Sandra Milo inedita ha animato parte del day time di questa sera. Motivo? L’irresponsabilità di Dario. Quest’ultimo si è offerto di fare da guardia al fuoco durante la notte, poi, stufo di stare lì, prima è andato alla ricerca di cocchi, poi si è nuovamente allontanato per raccogliere paguri. Tutto questo sottraendo la lampada che Sandra tiene sotto il cuscino.

Per la prima volta l’attrice si è trovata a dover alzare la voce:

Tu non vieni a prendere la lampada sotto il mio cuscino. Sei un villano! Ma come ti permetti? Hai anche lasciato il fuoco senza guardia, sei un irresponsabile! Devi chiedere scusa a tutti quanti.

Dario si rende conto di aver esagerato e chiarisce con Sandra, successivamente raduna il gruppo e si scusa.

La giornata viene caratterizzata dall’insolazione presa da Domenico: ha la pelle rossa e gonfia a causa del sole, mentre Clarissa cerca di capire chi Luca (leader della settimana) nominerà mercoledì sera, ma la sua curiosità non viene soddisfatta.
Nel frattempo Daniele e Nina vanno a raccogliere paguri e passano un po’ di tempo da soli. Il ragazzo, scherzando, fa il verso a un documentarista e analizza la vita dei paguri e degli altri animali dell’isola. Inventa anche una storia che ha per protagonisti i paguri e una razza. Il paguro femmina è circondata dai paguri maschi, ma lei, alla fine, sceglie una razza. Che la “pagura” sia Nina e la razza Daniele? Ne nascerà una storia?

Il mattino successivo Sandra comunica a tutti i naufraghi che è meglio ridurre la quantità di riso, altrimenti non ne avranno più per martedì sera e mercoledì a pranzo. Si cucinano quindi anche i fagioli. E se Dario cerca di darsi da fare, con la speranza che rendersi utile lo possa salvare dall’eliminazione, Federico vive un momento particolarmente “out”. E’ lui stesso ad affermarlo:

Sono annoiato, in questi giorni non sto facendo nulla, mi manca casa.

Anche Guenda non sembra in ottima forma. Ad accorgersene è Domenico. La figlia di papà piange in disparte davanti alla telecamera:

Da quando sono arrivata, mi sento un po’ diversa dagli altri. Sono gentile con tutti e non amo sgomitare per mettermi in mostra. Sono molto semplice.

Riuscirà ad integrarsi nei prossimi giorni?

COMMENTI