Isola dei Famosi 2010: daytime del 13 aprile. Segni di cedimento per Pamela che vuole andare via

14/04/2010 di Elisa Zanolli

All’inizio di un nuovo giorno Domenico e Luca sono già al lavoro per catturare lo squalo: “Dobbiamo cercare di lanciare un pietra con su attaccato un amo”.

La giornata viene poi impegnata con lo studio a memoria della poesia di Montale Meriggiare pallido e assorto. Lo stereo, però, è stato lasciato sotto la pioggia e sembra non funzionare bene. Nel frattempo, Guenda e Pamela parlano delle loro scarpe che si sono bagnate. Guenda ha messo nella capanna anche quelle di Pamela: “Qua ognuno deve badare alle proprie cose e lei deve ancora imparare”.

Dario parla della new entry con gli altri: “Pamela proprio non ce la fa. Alla fine, è arrivata qua che c’era già la capanna, il fuoco, l’organizzazione, non è tutta sta tragedia”. Pamela è in preda allo sconforto e Clarissa le chiede: “Ti vuoi ritirare?”. Pamela piange e l’abbraccia: “In questo momento ho bisogno di persone che mi stanno vicino, sto troppo soffrendo”. Clarissa, allora, cerca di tranquillizzarla: “La prima settimana è la più dura, l’abbiamo passata tutti. Poi, dalla seconda settimana va meglio”.

Ai naufraghi arriva un comunicato della produzione: devono dividersi in due squadre da sei persone per affrontare la prova ricompensa con in palio una teglia di lasagne. Le squadre che affronteranno materialmente la prova saranno composte da cinque persone e la sesta resterà sull’Isola, ma avrà diritto ad una parte della ricompensa. Per i bianchi: Dario, Clarissa, Silvia, Denis, Nina e Sandra; per i neri: Aura, Pamela, Luca, Daniele, Domenico e Guenda. Restano sull’isola Sandra e Guenda.

Intanto, la Figlia di Papà ha un malore: “Ho avuto un forte calo di pressione”. Dario le va a prendere dell’acqua e Sandra le sta vicino. Arriva anche il medico che le consiglia di bere tanto per idratarsi e prendere i sali minerali. Sandra, per tirarla su, prende un po’ di farina rimasta e le prepara una focaccina. Guenda si sente già meglio. I naufraghi, nel frattempo, partono per la prova ricompensa.

Rossano spiega loro la prova: “Ogni squadra deve indossare quella struttura di legno e corda. Sostenendo le due strutture, sistemate a egual distanza, dovrete effettuare un percorso. Chi delle due squadre riuscirà a raggiungere l’altra, vincerà la prova. Mi raccomando, una volta iniziata la prova è consentito sganciarsi dal gruppo e andarsi a sedere, però il peso della struttura sarà sostenuto totalmente dai vostri compagni. Vincerete una gustosa teglia di lasagna e solo una squadra potrà mangiare”.

La prova ha inizio e dopo alcuni giri, la squadra dei neri perde pezzi e resta solo Daniele a difendere la lasagna, ma non ce la fa: vincono i bianchi. Dario, Clarissa, Silvia, Denis e Nina mangiano avidamente le lasagne davanti agli altri in un minuto di tempo. A fine prova, Aura dice a Dario: “Sei stato bravo a mangiare tanta lasagna in un minuto e stasera niente cena”.

La barca è pronta e i naufraghi salpano per l’Isola. I naufraghi tornano a Wild Cane Cay e la squadra vincitrice della prova ricompensa porta un pezzo di lasagna a Sandra, che la divide con Guenda e racconta a Nina delle focaccine che ha fatto prima. Silvia, sentita la cosa, riferisce tutto agli altri e sostiene che Guenda non deve mangiare il riso perché ha già mangiato in abbondanza. Il momento della cena si avvicina e non sarà proprio sereno. Aura fa le porzioni di cocco per la cena e mangia dei pezzi. Domenico riferisce la cosa a Clarissa: “Tira le pietre e nasconde la mano”. Aura, poi, dice a Daniele che Guenda sta mangiando lo stesso il riso e il cocco nonostante abbia già mangiato la focaccina di Sandra e un pezzo di lasagna. Guenda assiste alla scena e dice a Sandra: “A me ste’ cose scocciano, sempre a metter zizzania, sempre a mettere la bocca nel piatto degli altri”.

Sarà finita qui? No, perché Dario e Pamela urlano più in là. Pamela accusa Dario di aver leccato gli ultimi chicchi di riso nonostante non ne avesse diritto per la lasagna vinta: “Non lo sopporto, ti rinfaccia le cose e deve moderare il linguaggio”. La litigata continua e Dario pensa di essere il nuovo capro espiatorio dell’Isola: “Mi sento il Davide della situazione”.

Pamela poi, in lacrime, si sfoga con Guenda: “Non ce la faccio proprio. È difficile la fame, il dormire e poi loro non mi aiutano perché non li sento veri con me”. Silvia commenta la scena: “Ha bisogno di qualcuno che le stia vicino, forse è meglio che vada via”. Pamela è davvero sconfortata: “Voglio andare via. Io non so come avete fatto voi, ma io non sono una persona forte”. E’ proprio vero che l’Isola non è per tutti!

COMMENTI