Isola dei Famosi 2010: daytime del 10 aprile. Nuovo leader, Nina. Dubbi sulla scomparsa del machete, poi ritrovato

10/04/2010 di Elisa Zanolli

Una buona notizia e un nuovo leader. Questi i due eventi significativi del day time di questa sera.

Ma partiamo dall’inizio. Silvia e Domenico sono di turno al fuoco, chiacchierano un po’ e, quando finiscono, tornano in capanna mano nella mano. All’alba Domenico stuzzica Sandra: “Stanotte ti ho sognata. Eravamo ai due lati della spiaggia e ci rincorrevamo a braccia aperte”. Sandra ride: “Bugiardo latino!”. Nel frattempo, Dario va dagli altri per organizzare una battuta di ricerca per il machete. I naufraghi si dividono in due gruppi e Dario dice a Pamela: “Se è finito in mare, pazienza, ma almeno ci togliamo la soddisfazione di cercarlo”.
Ad un tratto, si sente un urlo: Aura e Silvia lo hanno trovato! Dario: “Vedi che è servita la spedizione? Lo sapevo che era lì”. Silvia e Aura sono raggianti e corrono a dirlo a Denis e Sandra. Sandra: “Brave!”.

Aura, intanto, parla ancora del ritrovamento del machete con Clarissa: “Hai presente quell’isoletta dove di solito ci fermiamo? Ho tirato su una palma ed era lì. Te lo giuro”. Clarissa ci crede, ma ha l’aria sospettosa. Daniele, poi, dice ad Aura che Dario stava organizzando proprio una spedizione nel punto in cui lo hanno ritrovato e, tra i naufraghi, si insinua il dubbio che sia stato proprio Dario a nasconderlo: “Non so se sia stato Dario a nasconderlo per poi ritrovarlo e fare bella figura o Aura e Luca per riabilitarsi dallo scandalo dei cocchi e poi farlo ritrovare da Aura dopo che è andata in nomination”. Anche Denis è dubbioso: “Sono contento che sia stato ritrovato, ma nascosto lì sotto le palme…”. Insomma tutti sono sospettosi, e il mistero si infittisce.

E’ tempo della prova leader. Sull’isola restano Aura e Dario, perché in nomination, e Sandra perché non se la sente. Il resto della ciurma raggiunge Rossano che spiega la nuova prova leader: “Davanti a voi avete degli scudi con dei simboli diversi l’uno dall’altro. Ognuno di voi deve sceglierne uno e metterlo al collo. A questo punto, a estrazione, formerete le squadre. I componenti di ogni squadra saranno legati tra loro con una corda alla vita. Al mio via, dovrete percorrere la prima parte della rupe, dove troverete e indosserete due scudi con il vostro simbolo. A quel punto, raggiungerete la palma rossa dove ci sarà un machete che vi permetterà di dividervi. Da questo momento giocherete singolarmente. Ripartirete e cercherete il terzo scudo con il vostro simbolo. Con gli scudi al collo, dovrete raggiungere la cima della rupe. Arrivati lì, appoggerete gli scudi e salirete sulla rete verticale dove troverete due sacche contenente un puzzle. Recuperatene una. Il primo che comporrà correttamente il puzzle sarà il nuovo leader di questa settimana”.

Sembra che la vittoria sia nelle mani di Domenico, che però ci mette un bel po’ a costruire il puzzle, viene superato da Nina che si aggiudica quindi la prova.

Intanto, gli altri tornano a Wild Cane Cay e i tre “solitari” li accolgono e fanno i complimenti al nuovo leader. Clarissa poi racconta a Dario dei sospetti del gruppo su di lui per la sparizione del machete. Clarissa: “E’ molto strano come è sparito e come è stato ritrovato”. Dario: “Meno male che ho un alibi di ferro. Se tu e Sandra mi avete visto qui, in questa zona, con il machete in mano, l’ultima volta, come facevo ad averlo lasciato dall’altra parte dell’isola? La mia teoria è che qualcuno, sempre in cerca di cocchi, l’abbia lasciato lì per non farsi beccare”. Reggerà questo alibi o i sospetti continueranno a serpeggiare tra il gruppo?

Dopo pranzo, la discussione sul machete la fa di nuovo da padrona. Aura: “Sicuramente un machete non finisce là da solo. Daniele stamattina, mi ha fatto sorgere dei dubbi”. Nina si arrabbia: “Stai esagerando, non buttate la colpa sul povero Dario. Stamattina, ad esempio, è venuto da me e mi ha chiesto di andare a cercare con lui da un’altra parte rispetto al luogo dove l’avete ritrovato”. Clarissa: “Sono stata io la prima a pensare questa teoria e l’ho detta a Nina, ma lei pensa che sia stata Aura”. Nina ad Aura: “Non mi sembra giusto che facciate così, visto che sei in nomination, e poi siete anche amici”. Aura si sfoga con Silvia dell’atteggiamento di Nina e poi parla con Dario: “Il machete non ha i piedi. E c’è da dire che Davide è sempre tornato”. Dario: “Sì, è vero…”.

COMMENTI