Isola dei Famosi 2010, 29 aprile. Macoy e la moglie, ospiti a cena sull’isola

29/04/2010 di Elisa Zanolli

Dopo aver mangiato il cocco, durante la notte, Luca e Guenda chiacchierano sulla stuoia. Luca: “L’isola mi ha reso più forte e determinato. È un’esperienza che dovrebbero provare tutti. Io sono un figlio unico atipico: i miei mi hanno dato tutto, ma tutto guadagnato e non dovuto. Per questo motivo, do valore alle cose”. Guenda: “I miei mi hanno detto, prima di partire, che qua avrei tirato fuori una forza che non pensavo di avere. All’inizio non ci credevo, ma avevano ragione”.

La notte passa in fretta e Domenico e Guenda guardano il sole sorgere sul mare. Poi, Domenico prende la zattera e va da solo in mezzo al mare, mentre gli altri, man mano, si svegliano. Un nuovo giorno è iniziato a Wild Cane Cay. “Sono quattro notti di fila che non si dorme. – dice Domenico – Questi insetti notturni ti distruggono l’apparato nervoso, ti sposti e loro ti seguono. Quando l’essere umano non riesce a trovare una soluzione, impazzisce. E io sto impazzendo!”. Il naufrago, prima si copre totalmente con la zanzariera, poi si alza di scatto, la strappa via e la butta nel fuoco. Luca e Guenda assistono alla scena. Luca: “Ma che cavolo fai?”. Guenda: “Ma perché?”. Domenico: “Questa è la prova più dura della mia vita”. Luca prova a capire il suo gesto: “Lo posso capire perché siamo alle battute finali, fa caldo e sono tre notti che non dormiamo. Cerchiamo di tranquillizzarlo anche a discapito del gruppo stesso”.

Anche Daniele cerca di trovare una soluzione per Domenico: “Se vuoi, stanotte ti do un’altra mia felpa e ti imbacucco io. Muori dal caldo, ma forse risolvi”. Domenico è scettico: “Gli altri ce la fanno, ma io non riesco a dormire imbacuccato”. Luca e Daniele cercano di stargli vicino. Chissà come passerà la prossima notte. Intanto, Guenda e Luca trovano la razione di riso quotidiana consegnata dalla produzione, ma decidono di mangiare l’ananas. Un’altra sorpresa culinaria li attende.

I finalisti ricevono una sorpresa, una cassa da parte della produzione con degli ingredienti per preparare una succulenta cena, delle ricette e un messaggio: “Cari finalisti, stasera avrete due ospiti a cena, a sorpresa. Dovrete apparecchiare sulla spiaggia e preparare una tipica cena italiana per sei persone. Menù: gnocchi al sugo di pomodoro e polpette di carne fritte. Buona cena! PS: La cena dovrà essere servita due ore prima del tramonto”. I naufraghi sono entusiasti e si organizzano per la cena.
Domenico: “Questa sorpresa ci ha rallegrati. La mia gavetta di cameriere, in giro per il mondo mi è servita. La cucina, poi, mi serve per far cadere le donne ai miei piedi anche perché non sono bellissimo”
.

Daniele: “Ringrazio la produzione perché sono appassionato di cucina, soprattutto di quella italiana”. Guenda: “Spero che questi due ospiti siano contenti di cenare con noi”. Luca: “Vedremo come cucinerà il sugo Domenico, ma lui è uno che sa stare in cucina”. Prima di tutto, si accordano su come apparecchiare in spiaggia con le stuoie e le casse come tavoli, subito Dopo si passa alla cucina, ma non sarà così semplice. I naufraghi si mettono all’opera per preparare la cena per questi due misteriosi ospiti che verranno a trovarli sull’Isola: Domenico si occuperà del sugo, Luca delle polpette di carne e Daniele degli gnocchi.

Da subito, Domenico e Daniele litigano sul modo di cucinare le polpette: al sugo o fritte? Domenico: “Secondo me, troppe persone in cucina non vanno bene. Io non ho mai cucinato qui perché c’erano tante persone, poi sono andate via quelle che scalpitavano per cucinare, ma sembra che ce ne siano delle altre”. Daniele da delle indicazioni a Domenico, ma lui si indispettisce: “Quando uno mi contraddice e mi dice ‘fai questo e fai quello’, mi sento come un bambino di tre anni sempre ripreso dai genitori. Ho 29 anni…”. Daniele prepara l’impasto degli gnocchi, ma non è venuto benissimo e quindi gli gnocchi non si possono impastare. Cosa si inventeranno? I naufraghi continuano a preparare la cena e continuano anche le discussioni, soprattutto sulla pasta per gli gnocchi fatta da Daniele: “L’impasto non è venuto benissimo, ma gli ingredienti erano quelli che erano”. Domenico guarda l’impasto e commenta sarcastico: “Mi spettavo degli gnocconi. Nella vita bisognerebbe parlare di meno e fare di più”.

Luca propone di fare, con l’impasto, una frittata di patate: “Tireremo fuori qualcosa di buono anche se non abbiamo rispettato la ricetta”. Il menù sarà: riso con il sugo come primo piatto, le polpette con il sugo per secondo, le frittelline di patate e le bruschette per finire. Gli ospiti a sorpresa arrivano: sono Macoy e la moglie.
Tutti li salutano con affetto, in particolare Guenda e Daniele: “Ritrovare Macoy è stato bellissimo, ho ritrovato lo spirito delle prime settimane. È ufficialmente il giorno più bello dell’Isola”. Macoy guarda l’allestimento della cena e commenta: “E’ un vero banchetto”. Guenda: “Speriamo”. I naufraghi portano il cibo in tavola perchè è ora di cena.

COMMENTI