Irene Ferri de La nuova squadra: “Ho rischiato di rimanere paralizzata per colpa di un incidente sul set”

17/02/2011 di Simone Morano

Irene Ferri

La vediamo ogni venerdì sera vestire i panni di Bianca Savarese ne La nuova squadra – Spaccanapoli: Irene Ferri, 38 anni, ha raccontato al settimanale Grand Hotel che proprio lavorando per la fiction di Raitre ha rischiato di rimanere paralizzata.

Stavo girando una scena ad alta tensione, quella in cui rapiscono e minacciano me e il mio bambino. Ero legata alla sedia con le mani bloccate dietro la schiena quando all’improvviso si è rotta una gamba della sedia. Mi sono rovesciata e ho battuto la nuca contro il caminetto che si trovava alle mie spalle. Tutti si sono spaventati, io ero letteralmente terrorizzata.

L’ex conduttrice di Solletico prosegue nel racconto:

Ho pensato a mio figlio Adriano, poi ho perso conoscenza. Mi hanno trasportata in ospedale in terapia intensiva, dove hanno cercato di salvarmi la colonna vertebrale, visto che c’era il rischio che rimanessi paralizzata. Ho pensato che anche se fossi sopravvissuta sarei rimasta per sempre su una sedia a rotelle.

Conclude la Ferri:

In ospedale è arrivato il mio compagno, insieme con parenti, amici e tutto il cast della troupe, compresi i tecnici e il regista. Erano tutti angosciati, e io piùdi loro. Ho capito che l’incidente era grave, ed ero preoccupata per le espressioni dei medici. Alla fine ho dovuto eseguire una lunga fisioterapia allo scopo di recuperare completamente la mobilitò, anche se la mia schiena ancora adesso ha dei problemi. Ho avuto paura di compromettere la mia carriera. Quell’incidente, comunque, mi ha fatto diventare meno spericolata anche nella vita.

COMMENTI