Il diritto di contare

Il diritto di contare, film di Rai1 sulla vera storia di Katherine Johnson: trama e video trailer

09/10/2019 di Emanuela Longo

Il diritto di contare è il film proposto questa sera, mercoledì 9 ottobre, da Rai1. Si tratta di una pellicola statunitense del 2016 per la regia di Theodore Melfi e che vede nel cast la presenza di nomi eccellenti del cinema internazionale come Taraji P. Renson, Octavia Spencer, Janelle Mone, Kevin Costner, Mahershala Ali e Kirsten Dunst. La visione è garantita a partire dalle ore 21.15 circa su Rai1 e in streaming tramite l’app e sito Rai. Al centro della pellicola drammatica, la vera storia di Katherine Johnson, Mary Jackson e Dorothy Vaughan. Scopriamo di seguito la trama e il video trailer.

Il diritto di contare, film in TV oggi su Rai1

La pellicola è ambientata nel 1961. Katherine Johnson, genio della matematica, Dorothy Vaughn, aspirante ingegnere e Mary Jackson, brillante informatica, vengono assunte alla NASA, dove si lavora per inviare l’uomo nello spazio. Ma le tre donne sono di colore e in Virginia vige ancora la discriminazione razziale: uffici, toilette, mense, bus sono rigorosamente separati. Per loro non sarà facile affermare la loro professionalità, dovranno affrontare con coraggio ingiustizie e disuguaglianze.

Solo grazie alle loro eccezionali conoscenze ed all’importante appoggio del superiore Al Harrison (Kevin Costner), le tre scienziate riuscirono a vincere ogni diffidenza, offrendo un grande contributo alle missioni spaziali degli Usa. Il film si ispira proprio alla vera storia di Katherine Johnson, che ebbe un importante ruolo per il Programma Mercury. Al suo fianco l’importante aiuto di altre due afroamericane, Dorothy Vaughn e Mary Jackson.

Ecco a seguire il video trailer ufficiale del film Il diritto di contare.

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI