I Raccomandati, al via questa sera la nuova edizione con Pupo, Emanuele Filiberto, Valeria Marini e Debora Salvalaggio

07/01/2011 di Emanuela Longo

Come coppia, Pupo ed Emanuele Filiberto avevano dimostrato di sapersela cavare piuttosto bene, trovando il giusto feeling necessario a conquistare anche le simpatie del pubblico da casa, che, nonostante tutto, in parte ha deciso di premiarli anche sul palcoscenico dell’Ariston, in seguito alla loro partecipazione in qualità di cantanti, nella passata edizione del Festival di Sanremo.

A partire dalla prima serata di oggi, i due conduttori torneranno ad allietare i telespettatori di RaiUno con il loro fortunato show, I Raccomandati, accompagnati dalle inviate Valeria Marini e Debora Salvalaggio, che prenderà il posto di Georgia Luzi.

In programma, otto appuntamenti ricchi di emozioni e divertimento, che vedranno la partecipazione di otto coppie formate da vip e dal rispettivo “raccomandato”. I vip, saranno tutti cantanti (Marcella Bella, Orietta Berti, Riccardo Fogli, Fausto Leali, Mal, Neri per Caso e Manuela Villa), ad eccezione di Nina Moric. La gara, si svolgerà poi, come di consueto, tra le varie eliminazioni ed il ripescaggio che si avrà nel corso della settima puntata, prima del gran finale che decreterà il vincitore della nuova edizione dello show.

Il conduttore toscano, Pupo, sulle pagine del settimanale Telepiù, ha inoltre spiegato come anche i “padrini”, quest’anno si metteranno in gioco in prima persone:

Giocheranno anche loro: ogni cantante dovrà dare tutto, sia in prima persona che come sponsor del debuttante.

Ed in merito al suo fedele compagno di avventura, Emanuele Filiberto, dichiara:

E’ vero, dopo Sanremo 2010 e Ciak… si canta! Volevamo prenderci una pausa: le polemiche, gli insulti, il sarcasmo ci avevano davvero stancato. Io però ho continuato a seguire Emanuele nelle sue performance e mi sono convinto che accanto a me dà il meglio. A questo punto, gli ho proposto di tornare a lavorare in coppia.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI