Heather Parisi VS Raffaella Carrà e Forte forte forte: ‘Un’icona che vuole fare la giovane a tutti i costi’

19/01/2015 di Valentina Gambino

Forte forte forte, è il nuovo talent show di RaiUno ideato da Raffaella Carrà e Sergio Iapino e condotto da un impacciato Ivan Olita (siano sicuri che non ci sia nessuna parentela con Fabio Troiano?). In questo articolo non vogliamo concentrarci sull’ingessato Olita, vogliamo invece parlarvi di ciò che pensa Heather Parisi sul suo blog ufficiale riguardo la trasmissione di Raffaella Carrà e il meccanismo del talent show. Io sinceramente avrei tanto voluto fare una recensione dello stesso all’indomani dalla messa in onda, ma non ne ho avute le forze, oppure, mi è sembrato talmente brutto da non sapere proprio cosa scrivere.

Forte forte forte, Heather Parisi contro Raffaella Carrà: “Lorella deve accendere un cero per non essere lì”

Vi copio però, un tweet che ho condiviso su Twitter con i miei follower e che in sintesi, descriveva quello che mi ha suscitato la prima puntata di Forte forte forte: “Secondo me #forteforteforte era stato studiato per una rete regionale poi per un motivo a noi sconosciuto ha catturato il segnale Rai”. Brutto programma e pessimi ascolti, andrà meglio? “Ci sono state delle sbavature, solo quello però. Ora siamo alla scelta degli ingredienti, dobbiamo ancora arrivare all’impasto, alla gara vera. Riparliamone verso la quarta o quinta puntata” ha commentato Raffaella Carrà.

Mentre riguardo Olita ha affermato: “È tutto nuovo per lui, in realtà un po’ per tutti. Solo io ho esperienza e Asia Argento, una grande artista che capisce tutto al volo. Ivan Olita ha 25 anni, è secco e diretto nella conduzione, deve ammorbidirsi un po’. Ma meglio secco che verboso”. Il programma è brutto Raffa, fattene una ragione e spazio ai giovani! La pensa evidentemente nella stessa maniera anche Heather Parisi, che nel suo blog ufficiale ha scritto:

I talent sono il crepuscolo di una televisione a corto di idee. E Raffaella Carrà è la triste conferma che si vive di ricordi. La mia idea di professionalità nello spettacolo è lavoro, studio e tanta gavetta. Esattamente il contrario di quanto accade in un talent.

Lo show della Carrà fa di peggio. Assomiglia a certe recite scolastiche, ai saggi di fine corso, agli spettacoli da villaggio turistico. Con la colpa, la terribile colpa, di illudere ragazzi e ragazze simulando orgasmi per esibizioni inconsistenti. Concorrenti senza talento, una giuria incapace di andare oltre alle solite banali frasi di circostanza, ‘un’icona che vuole fare la giovane a tutti i costi’.

Non sono sorpresa che Lorella Cuccarini non sia stata presa come giudice in uno show del genere. Le sue capacità e la sua professionalità avrebbero fatto risaltare ancor di più la pochezza degli altri giurati. Sono sorpresa che se ne sia rammaricata invece che accendere un cero alla Madonna. Uno spettacolo davvero imbarazzante. Pensare che va in onda su Rai1 al venerdì sera mi mette tanta tristezza.

Heather, da questo momento se il mio nuovo idolo, sappilo.

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI