Grande Fratello Vip, scintille tra Teresanna e Zequila e Patrick spiega: “Sindrome da nominato”

30/03/2020 di Valentina Gambino

Grande Fratello Vip, scintille tra Teresanna e Zequila

Al Grande Fratello Vip basta poco per accendere gli animi. Gli inquilini giocano a “Nomi, cose, città” e discutono sulle regole. Tra Teresanna Pugliese e Antonio Zequila ci sono sempre state delle incomprensioni, che vengono a galla anche per futili motivi.

Grande Fratello Vip, scintille tra Teresanna e Zequila

La tensione, a poche settimane dalla finale, è alle stelle. Con Antonio che si allontana sempre di più dal gruppo e gli altri che non perdono occasione per polemizzare con lui. Chi la spunterà?

Subito dopo il diverbio i due si ritrovano in cucina e Zequila provoca: “Vogliamo fare la soap? Facciamo vedere che sappiamo recitare…”. Ma l’ex tronista replica: “Nessuno qui ha voglia, e io non devo dimostrare di saper fare nulla”. “Ma perché devi rispondere così, vuoi litigare con me?”, risponde Antonio.

“Non voglio recitare e non è che se io ho un’idea diversa da te significa che voglio litigare”, conclude la Pugliese. L’attore non la prende bene e si allontana nuovamente dal gruppo per cenare da solo.

Il punto di vista di Patrick

A tarda sera, si parla nuovamente di Zequila anche tra Patrick, Sossio, Paolo e la stessa Teresanna. Ray Pugliese, con volto preoccupato ha affermato di essere dispiaciuto:

Mi dispiace vederlo così, purtroppo questa è la sindrome del nominato. Lui ci tiene molto, ma non dovrebbe perdersela così. Purtroppo è così, quando uno rischia di essere eliminato può reagire in due modi, o diventa più buono o va in escandescenza.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

La finale di #GFVIP è sempre più vicina… 💣 Vi aspettiamo mercoledì, in prima serata, su #Canale5!

Un post condiviso da Grande Fratello (@grandefratellotv) in data:

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI