GF Vip, Costanzo parla degli ultimi accadimenti: “Non è facile affrontare la situazione con lucidità”

21/03/2020 di Valentina Gambino

Maurizio Costanzo contro Grande Fratello Vip

La quarta edizione del Grande Fratello Vip prosegue in maniera particolarmente faticosa. Per via dell’emergenza del Coronavirus che sta mettendo in ginocchio anche il nostro Paese, gli internauti hanno chiesto a gran voce che il reality show venga chiuso prima del previsto.

Grande Fratello Vip, Costanzo: “Non è facile affrontare la questione con lucidità”

Le proteste del web si sono intensificate dopo il drammatico lutto che ha coinvolto Adriana Volpe, uscita volontariamente dalla Casa del Grande Fratello Vip poche ore prima della morte del suocero Ernesto Parli, risultato positivo al Coronavirus (cliccate qui).

A dire la sua sulla delicatissima questione ci ha pensato Maurizio Costanzo:

Questo programma sta lucrando sul dolore? C’è comunque un limite ed è giusto permettere a chi lo desideri di uscire dalla Casa senza penali o clausole contrattuali da rispettare. Non è facile riuscire ad affrontare con lucidità una situazione così complicata.

Costanzo questa volta è stato particolarmente clemente con il reality ma, in passato, ha usato parole ben più forti:

Il Grande Fratello Vip è un programma che non intrattiene, non rilassa, non fa pensare. Ormai è un teatro per comportamenti che rischiano di dare assolutamente un pessimo esempio a chi lo guarda. A questo punto chiudiamo definitivamente il programma, così alla fine risolviamo il problema una volta per tutte!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un forte abbraccio ad Adriana da tutta la famiglia di Grande Fratello. Siamo vicini a te e ai tuoi cari con tutto il nostro affetto ❤️ #GFVIP @adrianavolpereal

Un post condiviso da Grande Fratello (@grandefratellotv) in data:

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI