Grande Fratello 11, Margherita Zanatta su Andrea Cocco: “Io questo non lo mollo più!”

12/06/2011 di Valentina Gambino

Il Grande Fratello 11 è ormai finito da un paio di mesi, ma la storia d’amore tra il vincitore Andrea Cocco, e la terza classificata Margherita Zanatta procede a gonfie vele. I due, sono sempre più inseparabili e, questa settimana tra le pagine di Visto, hanno anche fatto intendere che sotto le coperte, la loro storia viaggia sempre meglio e i due, hanno un’intesa davvero perfetta.

Una forte attrazione la loro, quasi “magnetica”, nata da un’amicizia, e cresciuta poco a poco fino a farli diventare inseparabili ed affermare: “Stiamo insieme da mattina a sera e, soprattutto, la notte”.

I due ragazzi, durante l’intervista, raccontano di stare affrontando praticamente una convivenza. Quando sono a Roma infatti, rimangono a casa dei genitori di Andrea, e, quando raggiungono Milano per lavoro, si fermano a Varese, dai genitori della speaker.

Il percorso dei due ragazzi, all’interno della Casa è noto a tutti, l’italo giapponese, all’inizio fidanzatissimo con la modella Szilvia, non aveva assolutamente nessun interesse nei confronti delle altre donne, mentre Margherita, all’inizio, ha intrapreso una relazione con Nando Colelli, anche lui ex gieffino della stessa edizione, ed in merito, la speaker di Varese racconta:

Nando con quel suo modo casereccio mi è sembrato la persona giusta. Io stessa mi sono sorpresa di provare dell’interesse per uno come lui, però mi sono lasciata prendere.

Ma, tralasciando il passato, i ragazzi progettano un futuro insieme, e Andrea a riguardo ha affermato di stare cercando casa per mettere su famiglia con Margherita, e la Zanatta sembrerebbe esserne più che felice, affermando:

Con gli uomini stronzi ho chiuso per sempre. Quindi, Andre, sei avvisato: mi sa che a te non ti mollo più.

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI