Grande Fratello 10: dopo la diretta George è furibondo per la nomination, solo una persona si prende le proprie responsabilità, tutti gli altri fingono il nulla

05/01/2010 di Valeria Panzeri

Come già segnalato da Blog Tivvù ieri sera il principe della casa ha ricevuto due belle stoccate: per prima cosa è entrato nella lista dei reietti poco graditi al pubblico perdendo quindi l’immunità che lo rendeva “innominabile”.

I servi del suo regno hanno tentato il colpo di stato accanendosi immediatamente nel nominarlo a profusione. Cosa è successo in seguito all’annuncio della Marcuzzi che ha reso noti i nomi dei candidati all’eliminazione? Fuoco e fiamme, ovviamente. Forse l’ego di Georgenon riusciva a fare i conti con questa possibilità.

Ecco cosa è accaduto al termine della diretta, George, imbufalito, esce in giardino e fa una piazzata ridicola a Mauro, l’unico che ha avuto il coraggio di ammettere di averlo nominato. Il principe cerca di insegnare a Re salame cosa voglia dire amicizia, questo è stato un vero e proprio tradimento inaccettabile. Per dovere di cronaca ricordo ai gentili lettori che George ha nominato Mauro due o forse ben tre volte, quando il salumiere gli ha chiesto di dirgli la verità l’indossatore ha sempre negato di aver fatto il suo nome “non ti ho nominato, fidati, parola di principe”. Queste sono state le ridicole dichiarazioni di George, ma forse il suo ego gli appannava la visuale facendogli dimenticare il fatto che fosse circondato da telecamere.
Tornando all’ira funesta di ieri sera emerge anche un altro particolare grottesco, mentre George sbraitava contro Mauro molti dei concorrenti lì presenti avevano anch’essi fatto il nome del principe, ebbene si sono tutti ben guardati dall’ammettere le proprie responsabilità lasciando che venisse addossata a Mauro la colpa della nomination. Già, perché l’ego di George temo gli offuschi anche la buona vecchia capacità nel far di conto, infatti il ragazzo è convinto di aver ricevuto soltanto due voti… e intanto tutti a fingere il nulla. Del resto avere un bel capro espiatorio sempre pronto è di estrema comodità.

A chi si chiedesse perché Mauro è primo in classifica di gradimento basta prendere atto che, a quanto pare, la maggior parte della gente sa fare due più due.

COMMENTI