Grande festa per Morgan alla corte di X Factor: tra i favori di Valeria Marini e le grazie di Natalie Imbruglia. Sofia viene eliminata da Mara Maionchi

05/11/2009 di Valeria Panzeri

Serata frizzantina ad X Factor: la causa è, probabilmente, imputabile agli zuccherini alla grappa che i Bastard, ospiti graditi, hanno dispensato a giurati ed affini. Sono proprio i Bastard Sons of Dioniso a scaldare lo studio presentando il loro nuovo, grintosissimo, pezzo. Finalmente è possibile vederli su quel palco mentre suonano i loro strumenti anche se, confesso, viene un po’ di nostalgia a ripensare alle loro performance passate…una su tutte: Contessa.
Mara Maionchi osserva le sue creature con soddisfazione malcelata: orgoglio quasi materno.

La puntata è dedicata a Sanremo, in virtù di ciò fa la sua comparsa Valeria Marini; dopo una breve parentesi di vallettaggio viene invitata da Facchinetti ad appollaiarsi fra i giurati, in quanto lei è “Giudice di stile”…ecco siamo a posto. La bionda showgirl ubbidisce e si accomoda vicino a Morgan con il quale ammiccherà tutta sera stuzzicandolo. Il Castoldi è compiaciuto da tale scelta in quanto, patendo la mancanza delle sobrie scollature della Ventura, può finalmente rimirare delle carni.
Ed ecco il nostro Silver cantare Un’avventura in un trionfo di fiori, baci e amore inserito in una cornice che strizza l’occhio smaccatamente a Woodstock. Bravo boyscout che riesce a tenere la voce nonostante gli strusciamenti delle ballerine sguinzagliate da Tommassini.
Giuliano si rivela un ragazzo molto serio, professionale ed autocritico; aggiungendo a tali pregi un considerevole talento ci sono tutti i presupposti perché la sua strada sia lastricata di luce. Illuminata è anche la sua versione de Immensità.
Le vere regine della serata sono, nonostante il livello generale altissimo, le Yavanna che propongono un arrangiamento sublime di Vacanze romane: ogni cosa è perfetta. Confrontarsi con la classe e la voce di Antonella Ruggiero poteva essere molto pericoloso, le ragazze hanno superato alla grande la sfida.
Meno incisiva del solito è Chiara che si cimenta con Mina e le sue bolle blu. Il brano, nonostante l’apparente leggerezza, è oggettivamente difficile a livello vocale; Chiara non sbaglia e non sfigura nemmeno al cospetto di Mina, per ciò che concerne l’aspetto canoro, ma non “spacca” come al solito a livello emozionale. Io, Chiara, ho bisogno di te per raggiungere la catarsi, per crogiolarmi un pochino sul divano…ti voglio drammatica.
Senza voler infierire, Sofia propone la performance meno interessante. La sua Nessuno mi può giudicare non si avvicina alle vette artistiche sfiorate dagli altri cantanti in gara. Era strettamente necessaria la frase di Papa Woytila in chiusura?
Mette il punto su questa serie di esibizioni Marco con Almeno tu nell’universo: è talmente straziante e vissuta che si commuove da solo. Ormai è chiaro che questo ragazzo è un papabile vincitore: il suo talento è prepotente e innegabile.

Giusto per restare in tema e non farci mancare nulla i ragazzi ci regalano un bel medley sanremese,
almeno si trova un motivo per giustificare tanti fiori nello studio a novembre.
Per la gioia di Morgan, a seguire, guadagna il palco la bellissima Natalie Imbruglia: è proprio festa.

Il ballottaggio pone Sofia e Chiara a rischio eliminazione; Mara Maionchi, dopo aver graziato la pupilla della Mori per ben due volte, la elimina. Onestamente non si poteva mandare a casa Chiara…Come al solito ci pensa Mara.

Claudia Mori può comunque rallegrarsi in quanto la nuova concorrente da lei candidata, Paola, fa il suo ingresso ufficiale nel programma per volere del pubblico. Sono terribilmente perfida se insinuo che la signora Mori potrebbe essere felice dello scambio?!

COMMENTI