Giulia Michelini parla di Rosy Abate: “Terza stagione poi stop!”, e sul figlio Cosimo dice…

26/08/2019 di Valentina Gambino

Giulia Michelini è Rosy Abate

Rosy Abate è pronta a tornare su Canale 5, con nuovi episodi ricchi di suspense. Dopo il successo della prima stagione, la serie tv con protagonista Giulia Michelini seguirà la Regina di Palermo a Napoli, sulle tracce del figlio Leonardo. In tanti aspettano di vedere quale sarà effettivamente il destino dell’ex mafiosa Rosy, ma davanti alla televisione non ci sarà il figlio dell’attrice: “A Cosimo non interessa la serie, avrà visto sì e no dieci minuti”, ha raccontato.

Giulia Michelini torna con Rosy Abate

Tra le pagine di Grazia, Giulia Michelini ha raccontato la difficoltosa convivenza con il personaggio di Rosy, amatissimo dal pubblico, che la segue ormai anche fuori dal set. “Ho provato a resistere a una nuova stagione, ma non sempre è possibile”, ha confessato. “Alla fine sono contenta: ci sono tante persone che hanno seguito il personaggio per anni ed era giusto portarle ad un epilogo. Ma resisterò a una terza stagione, anche per Rosy deve arrivare la parola fine”, ha chiarito.

“Rosy mi ha insegnato tanto ma è un personaggio faticoso, sempre sopra le righe, anche fisicamente è spossante. In cinque mesi di riprese ho avuto un giorno e mezzo di riposo. Certo c’è di peggio, non mi lamento”, ha precisato ancora.

L’attrice parla del figlio Cosimo

Giulia Michelini poi, ha parlato della lontananza dal figlio Cosimo, con cui ha un rapporto speciale: “Lui non guarda la serie, ma mi sta vicino e mi aiuta a ripetere la parte. Questa volta avevo anche provato a coinvolgerlo proponendogli una particina. Mi ha risposto ‘Mamma, sei pazza?’. Devo dire che è stato un sollievo, forse gliel’ho chiesto per sentirmi dire di no. Ormai è autonomo, ha la sua vita e le sue regate, ha la mia stessa tempra”.

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI