Giovanna Botteri, reazioni dopo il “caso” Striscia: da Alberto Matano alla ministra Bellanova

03/05/2020 di Emanuela Longo

Giovanna Botteri

Non accenna a diminuire la polemica attorno al caso di Giovanna Botteri, la corrispondente Rai “attaccata” da Striscia la Notizia (che ha però smentito parlando di fake news) per via del suo aspetto e del suo look. La giornalista ha già replicato a dovere con una lettera, ma sono in tanti coloro che sono intervenuti in queste ore prendendo apertamente le sue difese.

Giovanna Botteri: le reazioni dei colleghi dopo il caso Striscia la Notizia

Il collega Alberto Matano, padrone di casa del programma di Rai1, La Vita in Diretta, si è schierato dalla parte della Botteri commentando su Twitter la vicenda:

Giovanna Botteri ha raccontato negli anni pezzi di storia. Dal Kosovo all’Iraq, prima giornalista al mondo a documentare le bombe su Baghdad, poi gli Usa fino alla Cina e alla pandemia. Giornalista si, ma soprattutto una donna speciale, ironica, iconica, vera. E assai cool!

Matano ha detto la sua in risposta al pensiero di un’altra collega, Costanza Crescimbeni, giornalista del Tg1, che invece aveva precedentemente scritto sul medesimo social:

Giovanna Botteri è una delle migliori giornaliste italiane (dovrei usare il maschile). Passione, profondità, intelligenza, capacità sottile di racconto, dedizione totale. Poveretti coloro che parlano di parrucco, golfini o altre inezie.

Ed ancora, Teresa Bellanova, Ministra delle politiche agricole alimentari e forestali, anche lei oggetto di bodyshaming e critiche sul look:

Ha ragione Giovanna Botteri quando invita ad aprire una discussione seria su come ribaltare codici e aspettative.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI