Gigi Hadid mamma: nata la figlia della modella e di Zayn Malik, le prime foto

24/09/2020 di Emanuela Longo

Gigi Hadid e Zayn Malik

Grande emozione per Gigi Hadid e Zayn Malik, diventati genitori di una bambina. La coppia formata dalla giovane modella e dal cantante degli One Direction ha deciso di rendere pubblica la lieta novella pubblicando sui rispettivi social la foto della loro prima figlia. Si tratta di due post in cui entrambi i neo genitori mostrano la manina della bimba stretta a quella del papà e attraverso la quale raccontano le loro primissime emozioni a caldo.

Gigi Hadid e Zayn Malik genitori: nata la prima figlia

Fiocco rosa in casa di Gigi Hadid e Zayn Malik. L’artista 27enne ha voluto scrivere sul suo profilo social le prime parole per annunciare la nascita della prima figlia avuta dalla compagna 25enne:

La nostra bambina è qui, in buona salute e bellissima. Provare a mettere a parole come mi sento in questo momento sarebbe un compito impossibile. L’amore che provo per questo piccolo essere umano va oltre la mia comprensione. Sono grato di conoscerla, orgoglioso di chiamarla mia, e grato per la vita che avremo insieme.

Anche la neo mamma ha voluto dedicare alcune parole emozionanti dopo la nascita della figlia:

La nostra bambina si è unita a noi questo fine settimana e ha già cambiato il nostro mondo. Così innamorata…

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Our girl joined us earth-side this weekend and she’s already changed our world. So in love🥺💕

Un post condiviso da Gigi Hadid (@gigihadid) in data:

Gigi Hadid aveva confermato di essere incinta lo scorso aprile al Tonight Show di Jimmy Fallon dopo le indiscrezioni sul suo conto. Dopo vari tira e molla, dallo scorso dicembre Gigi e Zayn avevano ripreso a fare coppia fissa ma già dallo scorso febbraio la modella aveva rivelato il suo desiderio di costruire una famiglia. Un sogno che oggi è diventato realtà. Auguri alla coppia!

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI