GF Vip valuta squalifica Dayane Mello? “Autori stanno facendo questa verifica…” – VIDEO

10/12/2020 di Emanuela Longo

Dayane Mello

Il GF Vip vive di vita propria non solo durante le due puntate settimanali ma anche nel corso dell’intera settimana. Negli ultimi giorni è emersa la voce di una presunta bestemmia pronunciata da Dayane Mello ma riascoltando bene l’audio in questione a noi è sembrato un caso già chiuso. Tra presunte false voci modificate e video manomessi, la Mello sarebbe stata scagionata proprio dal labiale che evidenzierebbe una frase ben differente dalla bestemmia.

Dayane Mello a rischio squalifica? Autori GF Vip al lavoro

Il caso di Dayane Mello, tuttavia, a quanto pare continua ad essere al centro dell’attenzione da parte degli autori del GF Vip che starebbero al lavoro per valutare una sua eventuale squalifica. È quanto emerso dall’ultima puntata di Casa Chi trasmessa come sempre sul web in cui è intervenuto anche Alfonso Signorini.

Ad esordire sul caso è stato il buon Gabriele Parpiglia che rivolgendosi al suo direttore nonché padrone di casa del GF Vip gli ha fatto notare:

Stanotte io e i miei colleghi siamo impazziti sul caso Dayane Mello. Ci siamo messi ad ascoltare per capire se la parola fosse una sovrapposizione di audio o se è scappata una bestemmia, qual è la verità?”

Signorini in realtà non è sembrato particolarmente informato sul caso tanto da dichiarare:

Su questo mi trovi assolutamente impreparato. So che stanno… tu sai che quando c’è un caso dibattuto come questo ci stanno tutte le analisi dell’audio con il rallenty. So che da oggi pomeriggio stanno facendo questa verifica. Io non ho aggiornamenti sotto questo punto di vista, non so proprio dirvi cosa si tratta.

Di fatto secondo noi non ci sarebbe nulla da valutare ma gli autori sono certamente chiamati a compiere il loro lavoro dal momento che sui social sono stati in tanti a riconoscere, invece, nelle parole della modella brasiliana una bestemmia.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI