La sorella di Stefano Bettarini lancia appello agli autori del GF Vip: “Esagerazione mediatica!”

11/11/2020 di Valentina Gambino

GF Vip, sorella di Stefano Bettarini lancia un appello

Dopo la squalifica per bestemmia di Stefano Bettarini, interviene sui social la sorella Simona che “scrive” agli autori del Grande Fratello Vip chiedendo, in qualche modo, il loro supporto per gestire questa situazione così particolare.

Sorella di Stefano Bettarini lancia l’appello: “Riammettetelo al Grande Fratello Vip”

Siamo cresciuti insieme, siamo stati e siamo molto uniti . Abbiamo condiviso tanto ed apparteniamo ad una famiglia di principi solidi, in cui affetto, rispetto ed educazione sono le regole base . Non ho mai sentito mio fratello bestemmiare; fare il simpatico sì, usando talvolta – come tutti – espressioni eccessive, ma non ci sto che passi per una bestemmia, perché non è da lui. Stefano ha portato allegria, leggerezza e sincerità̀ nella casa, tutti pregi cancellati da un’espulsione ingiusta.

Mi auguro che gli addetti ai lavori del programma riflettano con più equilibrio sull’ accaduto e sappiano offrire una riparazione, che può essere una riammissione nella casa o anche semplicemente l’ammissione di aver esagerato, per non lasciare Stefano da solo a gestire le conseguenze di un’esagerazione mediatica.

E se Simona ha chiesto agli autori di ripensarci, proprio Stefano Bettarini è stato particolarmente duro con il Grande Fratello Vip, accusandoli di averlo usato come una “pedina” per gli ascolti:

Cacciato per un’espressione colorita, per un’uscita di quelle un po’ eccessive e chiassose, come spesso siamo noi toscani. Espulso per una “parolaccia”. Non ho bestemmiato, non l’ho mai fatto e non lo farei mai. 

“Madoska” l’ho sentito dire spesso, per rabbia, per gioco, come intercalare. Lo uso e l’ho usato per quello  che é, una storpiatura di un’altra parola che altrimenti sarebbe blasfemo pronunciare; una parola modificata nel gergo volgare proprio per evitare la censura sociale, per non risultare offensiva e imperdonabile.

Più di tutto mancava proprio quello, I’intenzione di essere irriverente e irrispettoso verso la mia religione. Trovo perciò sproporzionata la “sanzione” e, dopo 21 giorni di quarantena e 5 tamponi, mi sento preso in giro; la pedina di un gioco al rialzo. Dello share.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Siamo cresciuti insieme, siamo stati e siamo molto uniti . Abbiamo condiviso tanto ed apparteniamo ad una famiglia di principi solidi , in cui affetto, rispetto ed educazione sono le regole base . Non ho mai sentito mio fratello bestemmiare; fare il simpatico si’ , usando talvolta-come tutti- espressioni eccessive, ma non ci sto che passi per una bestemmia,perché non è da lui. Stefano ha portato allegria, leggerezza e sincerità nella casa, tutti pregi cancellati da un’ espulsione ingiusta. Mi auguro che gli addetti ai lavori del programma riflettano con più equilibrio sull’ accaduto e sappiano offrire una riparazione , che può essere una riammissione nella casa o anche semplicemente L’ ammissione di aver esagerato, per non lasciare Stefano da solo a gestire le conseguenze di un’ esagerazione mediatica ♥️ #me#life#love#gfvip#sisterandbrother#giustizia#valoriimportantidellavita#fratelli

Un post condiviso da Simona Bettarini (@simo_bettarini) in data:

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI