GF Vip, Maria Teresa Ruta parla dei tradimenti di Amedeo Goria: “Se non lo avesse fatto…” (VIDEO)

22/10/2020 di Valentina Gambino

Maria Teresa Ruta parla dei tradimenti di Amedeo Goria

Maria Teresa Ruta si è recentemente confidata con Dayane Mello e Pierpaolo Pretelli, raccontando la fine del suo matrimonio con Amedeo Goria, padre di Guenda e Gian Amedeo. I due si sono sposati nel 1987 ed hanno divorziato nel 2004.

GF Vip, Maria Teresa Ruta parla dell’ex marito: “Se non mi avesse tradito…”

Con il papà di Guenda sono stata 7 anni. I nostri figli credevano che ci fossi stata per 13 anni. Lui viveva già fuori ma non hanno mai intuito che non stavamo insieme. Abbiamo un rapporto di grande amicizia. Io ero assolutamente innamorata. Tutti mi hanno detto di non sposare Amedeo. Persino il padre di Amedeo mi diceva: “Non sposarlo, stacci insieme ma non fate bambini. Lui è sempre sulle nuvole”. Ma lui mi piaceva per questo, è una brava persona. Sono stata molto felice. Se non mi avesse tradito staremmo ancora insieme.

I tradimenti di Amedeo Goria, avrebbero definitivamente incrinato il loro rapporto d’amore:

Non sono riuscita a perdonare, ero troppo giovane e orgogliosa. Ho perdonato una volta o due perché non volevo capire. Non erano tradimenti importanti, erano uscite. Stava sempre fuori coi calciatori, in Inghilterra, Germania… Alla sera trovavi ragazze bellissime. In posti come Albania, Romania e Cecoslovacchia – erano altri tempi – ai calciatori chiedevano in albergo se volevano “la camera con la coperta”, cioè con la ragazza.

Nonostante questo, per l’ex marito Maria Teresa Ruta ha speso parole di grande affetto e tenerezza:

Amedeo era un uomo insicuro, si sentiva brutto anatroccolo, aveva tanto complessi. L’ho corteggiato io, mi faceva tenerezza. Il primo bacio l’ho dato io, era impacciatissimo.

CLICCATE QUI PER IL VIDEO.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI