#FreeBritney, movimento per liberare Britney Spears dal padre: nuovi dubbi “commenti cancellati dai post”

15/07/2020 di Emanuela Longo

Nelle passate ore è esploso con sempre maggiore forza il #FreeBritney, movimento per liberare Britney Spears dal padre. Dopo i tracolli dell’artista, il tribunale ha affidato la tutela al genitore che però, secondo alcune teorie complottiste ora alimentate da sempre più prove, si sarebbe trasformato in una sorta di “padre padrone” costringendo Britney a sottostare ad alcune regole choc (vi avevamo riportato la lunga lista qui).

#FreeBritney, movimento per liberare Britney Spears: ancora dubbi

Britney Spears è davvero prigioniera del padre? Ad oggi sono numerose le fonti estere che si sono occupate del caso accendendo i riflettori sulla vicenda, a partire da Usa Today secondo cui Britney avrebbe persino dovuto rinunciare al suo timbro di voce naturale.

Più pesanti le accuse giunte al Los Angeles Times secondo cui il padre avrebbe ricevuto circa 130 mila dollari per il suo ruolo di tutore influenzando la vita dell’artista e decidendo persino la vendita di alcune proprietà. Il padre ha sempre respinto le accuse bollandole come false e diffamanti.

Dopo il grande clamore sollevato nelle passate ore è giunto un post su Instagram di Britney Spears che sembrerebbe quasi una sorta di risposta a tutto ciò: la foto di una rosa con le emoji di tre baci in didascalia. Un modo per ringraziare i suoi fan dell’immenso sostegno? Non possiamo saperlo con certezza, tuttavia aumentano i dubbi leggendo gli stessi commenti dei follower, tra cui uno che ha ricevuto quasi 3000 “mi piace” nel quale un utente si domanda:

Sono solo io o i commenti vengono cancellati nei suoi post?

Britney spears

 

Visualizza questo post su Instagram

 

💋💋💋

Un post condiviso da Britney Spears (@britneyspears) in data:

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI